Gravidanza gatti: durata

Quanto dura la gravidanza di una gatta? E cosa fare quando una gatta va in sovraparto?

Gravidanza gatti: gatta incinta

Gravidanza gatti: quanto dura? Qual è la durata della gravidanza della gatta? Più o meno la gravidanza della gatta dura quanto la gravidanza del cane: andiamo dai 58 ai 67 giorni. In realtà, per semplificare le cose si dice che la durata della gravidanza della gatta dura due mesi, 60 giorni. Tuttavia esiste un range che va dai 57 ai 63 che può essere normale. Fino a 67 giorni la gatta, in teoria, può arrivare, a patto però che giornalmente venga monitorata ecograficamente per controllare lo stato di vitalità dei feti.

Gravidanza gatti: come capire se la gatta è incinta

Se la vostra gatta è intera, miagola da calore continuamente, esce di casa e di punto in bianco smette di miagolare, complimenti: è possibile che stiate per diventare nonni. Infatti è molto probabile che la gatta si sia accoppiata. A differenza del cane, infatti, il ciclo riproduttivo della gatta è a ovulazione indotta. Questo vuol dire che la gatta rimane in calore finché non si accoppia. Se smette il calore (e non ci riferiamo ai normali 3-4 giorni di pausa), è possibile che si sia accoppiata.

Per esserne sicuri, dal 20esimo giorno in poi dall'accoppiamento è possibile fare un'ecografia addominale dal veterinario per controllare che sia incinta e che vada tutto bene. Prima di quella data, invece, non si vede nulla. Non aspettate di vedere le mammelle e l'addome gonfio: solitamente aumentano di volume le ultime due settimane di gravidanza, quando la gestazione è ormai avanzata.

Gravidanza gatti: ogni quanto fare i controlli?

Il problema con le gatte è che la loro gravidanza spesso viene sottovalutata dai proprietari: "Tanto le gatte fanno tutto da sole". Certo, solitamente, ma ci possono essere problemi con la gravidanza delle gatte esattamente come accade col cane. Solo che le cagne vengono fatte controllare, le gatte, chissà perché, no. Aborti, riassorbimenti fetali, infezioni, morte dei feti possono esserci anche nelle gatte. Quindi ricordatevi di far controllare anche la vostro gatta dal veterinario.

Gatta gravidanza: quando può rimanere incinta la gatta?

Dalla maturità sessuale in su, la gatta può rimanere sempre incinta (se non viene sterilizzata: sembra banale dirlo, ma non lo è). Tecnicamente le gatte possono andare in calore dai 5 mesi e mezzo in su, ma ci sono gatte che anticipano il calore già a 4 mesi. E anche in questi casi possono rimanere incinte. Anche se sono così piccole. Il problema qui è una mal informazione che coinvolge molte persone anche in ambito umano: ci sono persone fermamente convinte che una donna non possa rimanere incinta durante il suo primo rapporto sessuale e traslano questa errata convinzione anche sulle gatte. Avete idea di quanti bambini nascano per via di questa folle diceria?

Gravidanza gatti: cosa fare in caso di sovraparto o distocia?

Purtroppo capita spesso di vedere nella pratica ambulatoriale gatte quasi in fin di vita, in sovraparto, con cuccioli mezzi incastrati dentro e fuori e che stanno cercando di partorire dal giorno prima. E spesso portate da persone che dovrebbero avere un minimo di esperienza di riproduzione, visto che hanno prole al seguito: ma voi rimarreste due giorni a partorire, con il bambino incastrato mezzo dentro e fuori, perdendo sangue e liquidi verdi senza preoccuparvi? No? Allora perché non applicate lo stesso buon senso anche alle gatte e alle cagne?

Se la gravidanza dura oltre i 67-68 giorni (ma in qualche caso anche i 60, tutto dipende da come stanno i feti) è possibile che la gatta non riesca più a partorire. Vuoi per cuccioli incastrati male di traverso (per cani e gatti, invece, è indifferente la presentazione di testa o podalica), vuoi per assenza di contrazioni, vuoi perché la gatta è sfinita da due giorni di parto non produttivi, vuoi che abbia altre malattie alla base che impediscono il parto, ecco che in questi casi non dovete aspettare: se entro due ore da quando si sono rotte le acque o avete notato le contrazioni non è uscito nessun gattino, la micia va portata d'urgenza da un veterinario per un taglio cesareo d'emergenza. Se temporeggiate, rischiate di far morire sia i gattini che la gatta.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail