Veterinario - Marzo è il mese della prevenzione



Avere un animale, almeno per il fisco, significa detenere un bene di lusso. Le spese veterinarie sono spesso molto alte poichè sottoposte ad IVA al 20%. Purtroppo non esiste una sorta di mutua per gli animali nonostante il ruolo sociale che questi hanno per l'uomo. Questo crea dei disagi a chi non può permettersi di pagare caro un veterinario e aspetta a far visitare il proprio animale solo per casi gravi. Il fatto di non portare il proprio cane dal veterinario è anche una sorta di abitudine personale perchè c'è chi (come me ad esempio) và dal dottore solo in casi in cui tutte le cure "casalinghe" hanno fallito.

Il mese di Marzo sarà, per i nostri amici, il mese della prevenzione. L'Associazione Nazionali Medici Veterinari Italiani (ANMVI) ha dato, attraverso 3200 dottori, la disponibilità per una visita gratuita del proprio pet. Potete visitare il sito Stagione della Prevenzione dove troverete tutte le indicazioni necessarie per poter approfittare di questa offerta e l'indirizzo del veterinario più vicino a voi che aderisce a questa iniziativa. Ovviamente non si tratta di una visita specialistica ma sarà utile comunque per conoscere lo stato di salute generale del nostro animale come, ad esempio, la situazione di occhi e orecchie, cuore e peso.

La scorsa edizione ha avuto numeri molto importanti. I veterinari partecipanti sono stati 2.800 con il risultato di 14.000 visite effettuate, oltre 5.000 animali con patologie da trattare, più di 4.800 trattamenti medici iniziati e oltre il 70% degli animali in perfetta salute.

Via| Stagione della Salute

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail