Sì agli animali in condominio, sempre e per legge

Sì agli animali in condominio, sempre e per legge

Non sarà più il condominio a decidere se cani e gatti sono ammessi: i pets saranno sempre ben accetti. La norma all'interno della riforma delle regole condominiali 4041-A all'esame in questi giorni alla Camera.

Basta con queste regole condominiali anacronistiche e assurde che non fanno certo dell’Italia un Paese pet-friendly: non devono essere i singoli condominii a decidere se in quel palazzo gli animali sono ben accetti oppure no. Questa la richiesta/auspicio condivisibile, condivisa e da condividere dell’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA).

L’ENPA si riferisce all’articolo 16 della proposta di legge in materia di regole condominiali che potrebbe finalmente abolire il divieto di detenere animali da compagnia attualmente a discrezione del condominio. La legge 4041-A “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici” è già passata all’esame del Senato. Come spiega l’associazione

È una questione di civiltà: gli animali sono ormai parte integrante della nostra vita e del nostro tessuto urbano ed è assurdo pensare di escluderli dalle nostre abitazioni, spesso a causa di pregiudizi assolutamente infondati. Tanto più, è bene ricordarlo, che cani, gatti e altri animali da compagnia svolgono una importantissima funzione sociale per moltissime persone sole che in loro hanno trovato una vera ragione di vita. Il Parlamento si faccia dunque portavoce di questo comune sentire e abolisca un divieto che non ha alcun motivo d’essere.

Complessivamente sono 6.800.000 i cani e 8.500.000 i gatti ospitati nelle famiglie italiane. Ad oggi circa 30 milioni di italiani vivono in condominio. Pensate che la riforma approdata ieri in Aula alla Camera è attesa da ben 70 anni. Il testo, lo trovate qui, si compone di 32 articoli. Riguardo agli animali in condominio le nuove disposizioni stabiliscono che

Le norme del regolamento non possono porre limiti alle destinazioni d’uso delle unità di proprietà esclusiva né vietare di possedere o detenere animali da compagnia.

Speriamo anche noi in una rapida approvazione per non dover più assistere a episodi che discriminano i proprietari di animali, ledendo il diritto di accogliere come parte integrante della famiglia cani, gatti e altri pets.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog