Con un'ordinanza si apriranno le spiagge ai cani

La possibilità di portarsi proprio amico a quattro zampe in spiaggia potrà essere più reale grazie ad una bella idea del Ministro del Turismo Michela Brambilla. Tre quarti del nostro paese è circondato da spiagge ma solo una piccolissima percentuale di esse è di "libero" accesso per i cani. Libero è messo volontariamente tra virgolette perché spesso e volentieri la libertà dei nostri amici cani sulla spiaggia è strettamente vincolata da una serie di regolamenti che ne inibiscono ogni possibilità di divertimento.

In un'ordinanza il Ministro Brambilla chiederà ai singoli Comuni di destinare un tratto di spiaggia ai cani e relativi padroni. In questo tratto di spiaggia i cani potranno fare liberamente il bagno in mare senza vincoli di periodo o di orario e senza temere che qualcuno li cacci fuori dall'acqua. L'intento di questa ordinanza sarebbe di attirare i turisti sulle nostre spiagge e, si spera, di trattenere i turisti italiani che vanno sulle spiagge appena oltre confine per potersi godere le ferie al cento per cento con il proprio cane, anche in mare. Secondo voi questa ordinanza cambierà in meglio la situazione per i nostri cani o sarà una cosa utile solo sulla carta senza effettiva applicazione nella realtà?

Via| Asca
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: