7 cose che potrebbero avvelenare i vostri gatti (e cani)

Ecco 7 cose che potreste avere in casa e che potrebbero avvelenare i vostri gatti e cani.

Avvelenamento in cani e gatti

Ci sono alcune cose e alimenti che tutti comunemente abbiamo in casa, ma che possono provocare avvelenamenti nei gatti (e anche nei cani a dire il vero). Alcune cose ormai dovrebbero essere di dominio pubblico: tutti dovrebbero sapere che i gatti non devono mangiare cipolle, aglio e cioccolata perché sono letteralmente tossici per loro. Ma che dire di aloe vera e gigli? E l'uva? Quando si decide di convivere con un animale domestico, non solo bisognerebbe mettere in sicurezza l'armadietto dei medicinali, ma bisogna anche controllare che tali alimenti o piante non siano di libero accesso ai nostri animali. Idem dicasi per detergenti, insetticidi o prodotti chimici in generale.

Piante e cibi velenosi per i gatti

Fate attenzione a queste piante e cibi, sono velenosi per gatti e cani:

  1. aloe vera: utile come rimedio naturale per malattie come l'acne felina o un arrossamento cutaneo, la pianta in realtà può essere tossica per i gatti, soprattutto se la rosicchiano. I sintomi di intossicazione da aloe vera possono essere abbattimento, vomito e diarrea
  2. gigli: altra pianta tossica per i gatti sono i gigli. Molte piante sono tossiche per gatti e cani, ma mentre la più nota Stella di Natale al massimo provoca sintomi di irritazione gastroenterica, il ben più pericoloso giglio può causare anche morte. Ma in pochi lo sanno. Se il gatto mangia qualche petalo o beve l'acqua del vaso, rischia di sviluppare un'insufficienza renale acuta
  3. cipolla e aglio: soprattutto la cipolla, ma anche l'aglio, sono tossici per i gatti. La loro ingestione provoca una grave e potenzialmente mortale forma di anemia emolitica
  4. cioccolato: cani e gatti non hanno gli enzimi necessari per disintossicare l'organismo dalla molecola che costituisce la cioccolata, la teobromina. Questa molecola finisce col comportarsi come un vero e proprio veleno, con rischio di convulsioni, tremori, danno epatico e morte
  5. caffè: il problema qui è l'eccessivo effetto stimolante della caffeina. Se il gatto assume caffeina, rischiate gravi aritmie, tremori, convulsioni e morte
  6. pasta di pane/pizza lievitata: il problema è che se il gatto o il cane mangiano pasta di pane o pizza lievitata, ecco che il processo di fermentazione prosegue in stomaco e intestino. Tale processo di fermentazione provoca la produzione di alcol, il quale causa una vera e propria intossicazione da alcol
  7. uva e uvetta: i tannini contenuti possono provocare grave insufficienza renale acuta anche nel giro di 12-24 ore, provocandone anche la morte

Via | BusinessInsider

Foto | iStock

  • shares
  • Mail