Prolasso del retto nel gatto: sintomi

Vediamo sintomi e segni clinici del prolasso del retto nel gatto, complicanza spesso associata a forme di diarrea cronica o stipsi.

Prolasso retto gatto

Con il termine di prolasso del retto nel gatto si intende una malattia nel quale parti della mucosa rettale escono fuori dall'ano. Sono diversi i problemi che causano il prolasso rettale e non è detto che tutti siano legati a patologie all'apparato digerente. Diarree croniche, stipsi, ma anche problemi vescicali o ai genitali possono causare secondariamente un prolasso del retto. Tuttavia, spesso, lo si vede in gatti con diarree croniche e incoercibili, anche gattini con parassitosi gravi o multiple. Possono essere colpiti gatti di tutte le età, razze e sesso. Tuttavia è stata notata una certa predisposizione nei gatti Manx.

Prolasso del retto nel gatto: sintomi e segni clinici

Tendenzialmente è possibile aspettarsi un prolasso rettale nel gatto in questi casi:

  • diarree croniche con tenesmo, anche da parassitosi, malassorbimento, infiammazioni croniche sia di piccolo che di grosso intestino o forme infiltrative (sia infiammatorie che neoplastiche)
  • cistiti, calcoli o anomalie congenite delle vie urinarie (nel cane spesso è associato anche a problemi alla prostata, ma visto che la maggior parte dei gatti sono sterilizzati, come causa è rara)
  • stipsi cronica, legata a sua volta a diete errate, diverticolosi, tumori, pregresse fratture del bacino, alterazioni della motilità intestinale

Ma quali sono i sintomi e i segni clinici di un prolasso rettale nel gatto? Eccoli:

  • retto prolassato che esce dall'ano. Se il retto persiste per troppo tempo fuori dall'ano, il tessuto diventa necrotico (blu o nero)
  • defecazione difficoltosa con tenesmo e sforzi
  • diarrea cronica
  • stipsi
  • ulcere e sanguinamenti sulla parte esposta

Attenzione però: il prolasso può essere completo, quando la parte prolassata sta sempre al di fuori dell'ano o parziale, quando il prolasso avviene solamente durante la defecazione.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail