Cosenza: cicogna bianca uccisa nel suo nido

Un grave episodio di bracconaggio ha portato alla morte di una cicogna bianca nel Cosentino.

Cicogna nido

Nei giorni scorsi una cicogna bianca è stata uccisa mentre si trovava nel suo nido. Il triste episodio è avvenuto nel Cosentino, dove l’animale è stato trovato senza vita, accasciato sul suo nido, che si trovava su un traliccio in una zona al confine tra i comuni di Luzzi, Lattarico e Torano.

A renderlo noto sono stati i membri della Lipu di Rende, i quali hanno spiegato che, dopo l'esame radiografico effettuato sulla carcassa dell’animale, sarebbe stata riscontrata la presenza di alcuni pallini da caccia che hanno colpito l’animale lasciandolo senza alcuna possibilità di sopravvivenza.

Il corpo dell’animale è stato recuperato dai volontari e dai tecnici dell'Enel. I membri della Lipu intanto hano già fatto sapere di avere intenzione di sporgere una denuncia contro ignoti per questo atto disumano:

Si tratta di un atto gravissimo e inqualificabile ai danni di una specie protetta che, proprio grazie al nostro lungo lavoro sta ricolonizzando le due province di Cosenza e Crotone. Abbiamo intenzione di sporgere denuncia contro ignoti e per questo chiediamo l'istituzione del Daspo, ovvero la sospensione immediata della caccia anche per i prossimi anni nella zona che è stata interessata da questo grave episodio di bracconaggio.

Non possiamo che augurarci che i responsabili di questo atto vengano identificati e puniti al più presto.

via | Ansa
Foto da iStock

  • shares
  • Mail