Turchia: uomo multato perché il suo gatto ha graffiato una donna

In Turchia un uomo è finito nei guai perchè il suo gatto ha attaccato una donna.

Gatto aizzato

In Turchia un uomo è finito nei guai perchè il suo gatto ha aggredito una donna. I fatti sono avvenuti alcuni anni fa nel Nord della Turchia, dove un commerciante di nome Ahmet Dilaver, che da più di 20 anni lavora nel suo piccolo negozio di elettronica, ha adottato un bel gattone randagio che gli faceva spesso compagnia durante le giornate lavorative.

Un giorno una cliente che aveva portato un tablet a riparare si è recata nel negozio per protestare per i lunghi tempi di attesa e per il ritardo nella consegna del dispositivo. La donna ha cominciato a urlare con veemenza contro il commerciante. A spiegare la vicenda è lo stesso Ahmet, che ai media locali ha raccontato:

È successo tutto in pochi minuti. Il gatto ha visto la donna adirata urlarmi contro e si è avvicinata a lei soffiando. Lei ha fatto per buttarlo giù dal banco del negozio, ma quello ha fatto in tempo a graffiarla.

Adirata, la cliente ha deciso di denunciare il negoziante, il quale è stato coinvolto in un processo che è durato ben tre anni, e che ha portato alla condanna di Ahmet, che a causa di questa assurda vicenda dovrà sborsare una cifra pari a 600 euro per risarcire la donna. La sentenza ha lasciato senza parole il malcapitato, che però non ha smesso di voler bene al suo amato micio:

Si tratta di una condanna semplicemente assurda. Non c’è stata alcuna provocazione da parte mia, ha fatto tutto lei. Anche il gatto non c’entra niente. Se la donna non lo avesse spinto giù dal bancone, quello non le avrebbe fatto nulla.

via | La Stampa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail