Cosa fare se il cane marca in giro?

Ecco qualche consiglio quando il cane inizia a marcare urinando in giro.

Cavalier King Charles Spaniel che marca

Un problema comportamentale molto diffuso e lamentato dai proprietari di cani è la marcatura urinaria indesiderata. Il fatto è che marcare è un comportamento naturale del cane, solo che spesso in determinate circostanze diventa un comportamento fastidioso per noi persone. Non è una patologia comportamentale, è un comportamento indesiderato: un comportamento normale per il cane, ma fastidioso per noi. Ecco dunque qualche consiglio su cosa fare se il cane comincia ad urinare in giro per marcare il territorio.

Perché il cane marca il territorio con l'urina?

Fondamentalmente il cane marca il territorio per dire che è suo. Solo che a volte questa marcatura include alberi, macchine, scarpe, borse, la nostra gamba... Il cane non vi sta facendo un dispetto, vi sta dicendo che tutto quello su cui urina è suo. E' la stessa cosa che fanno quando li si porta a spasso e fanno un po' di pipì qui e un po' di pipì là.

Quando il cane urina sulla vostra borsa, nella sua testa non passa il messaggio che i proprietari pensano "Guarda, una borsa nuova di Prada, per comprarla ha speso lo stipendio di due mesi, adesso visto che mi ha lasciato da solo a casa e che in tele non danno niente di interessante, per farle un dispetto le faccio la pipì sulla borsa nuova mai usata". Nella testa del cane passa questo messaggio: "Oggetto privo del mio odore, adesso faccio la pipì sopra per farlo diventare parte del mio territorio".

Il cane fondamentalmente marca con l'urina sia dentro casa che fuori per due motivi:

  • definire o ridefinire il suo territorio
  • ansia

Parlando di marcatura da ansia, le cause possono essere diverse, fra le più frequenti abbiamo:

  • ansia da separazione
  • presenza di un nuovo animale domestico
  • presenza di una nuova persona in casa (figlio, fidanzato, parenti...)
  • assenza di una persona prima presente in casa
  • conflitti con altri animali domestici o altre persone di famiglia
  • cani sconosciuti che urinano nel suo giardino o che passano nel suo territorio
  • presenza di nuovi oggetti in casa con odori sconosciuti o con odori di altri animali
  • arrivo in un ambiente sconosciuto

Cosa fare se il cane marca il territorio?

Prima di tutto levarsi dalla mente che il cane stia marcando per farci dispetto. Il cane ci segnala un suo problema, è su quello che dobbiamo concentrarci, non su quanto dia fastidio a noi. Se il cane marca, prima di tutto non diamo peso alla cosa, niente sgridate a meno che non lo si colga sul fatto per evitare di aumentare i livelli di ansia e nervosismo nel cane e per evitare che associ la sgridata all'ultima cosa fatta, di solito il nostro ingresso in casa, cosa che gli insegna ad aver paura del nostro ritorno.

Puliamo quando lui non ci vede e cominciamo a fare mente locale sulle cause di cui abbiamo parlato sopra. A quel punto, se non è possibile eliminare la situazione stressante, ecco che ci sono diffusori di ferormoni canini e integratori che si possono dare per cercare di ridurre i livelli di ansia del cane. Poi si può cercare di modificare la situazione stressante: la causa è l'arrivo di un bambino? Dedichiamo più tempo al cane, coinvolgiamolo quando facciamo qualche attività col bambino, insegniamogli a venire a spasso insieme alla carrozzina, lasciamogli i suoi spazi tranquilli... insomma, non limitiamoci a lamentarci del comportamento del cane quando l'unica correzione che gli abbiamo dato è stata quella di dirgli a voce "Non devi farlo", diamogli un'alternativa.

Se tutto ciò non funziona, allora avete bisogno dell'aiuto di un esperto, un veterinario comportamentalista/educatore cinofilo che capisca la causa del problema e vi insegni come gestire correttamente il cane per evitare e risolvere questi problemi.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail