Roma: sequestrati pappagallini che venivano sfruttati per chiedere l’elemosina

Degli uomini sono stati arrestati a Roma per aver sfruttato due pappagallini con lo scopo di chiedere la carità.

pappagallini

Due pappagallini ondulati spaventatissimi sono stati recentemente salvati grazie all’intervento delle guardie zoofile dell’OIPA, che sono venute a conoscenza di un fatto davvero vergognoso. I due poveri volatili venivano infatti utilizzati per chiedere l’elemosina o per ottenere un pagamento da turisti curiosi che avevano intenzione di fare una foto con i due animali sulla spalla.

I proprietari dei pappagalli sono stati bloccati mentre si trovavano per l’affollatissima via dei Fori Imperiali, e secondo i testimoni gli animali sarebbero apparsi molto spaventati, per via della grande confusione che vi era per le strade. Come se ciò non bastasse, il fatto che i pappagalli ondulati non abbiano cercato di volare via, e che siano rimasti fermi sulle spalle di persone sconosciute fa presupporre che i loro proprietari gli abbiano “tagliato le ali”. Questa pratica consiste nell’amputazione di una parte delle ali, in modo tale che i pappagalli non abbiano la possibilità di volare.

Fortunatamente i volatili sono stati presi in custodia dai membri dell’OIPA di Roma, e presto potranno essere dati in affidamento a nuovi padroncini amorevoli.

Se la visita veterinaria confermerà che i precedenti proprietari gli hanno tagliato le ali, oltre al pagamento della multa prevista dal regolamento comunale gli uomini dovranno rispondere anche all’accusa di maltrattamento di animali, e rischieranno fino a 18 mesi di reclusione.

vkia | Guardiezoofile
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail