Pappagallo arrestato in Brasile: il motivo vi sorprenderà

In Brasile un pappagallo è stato “arrestato” perché faceva da palo per un commercio di droga.

Pappagallo arrestato in Brasile

In Brasile, un pappagallo è stato beccato mentre dava l’allarme ai suoi “genitori umani” durante un blitz della polizia. Il pappagallo faceva infatti da palo per dare l’allarme al suo proprietario spacciatore, per segnalare l’arrivo delle forze dell’ordine. I fatti sono accaduti a Vila Irmã Dulce, dove la polizia stava eseguendo un blitz per arrestare l’uomo. Alla vista degli agenti però, il pappagallo ha cominciato a gridare la frase “Mamma! La polizia”.

Evidentemente i suoi proprietari lo hanno addestrato per questo, come spiega lo stesso ufficiale che era coinvolto in questa bizzarra operazione anti-droga. L'uomo racconta:

Non appena la polizia si è avvicinata, lui si è messo a gridare.

Il pappagallo “fuorilegge” sarebbe in realtà un esemplare a dir poco obbediente, e secondo le fonti locali sembra che adesso sarà affidato alle cure di uno zoo locale, dove trascorrerà alcuni mesi (il tempo necessario per imparare a volare). Trascorso questo periodo di tempo, il pennuto potrà essere rilasciato.

Questa non è la prima volta che ci imbattiamo nella storia di un pappagallo che viene sfruttato per nascondere gli atti illegali della famiglia a cui appartiene. Proprio pochi mesi fa, qui su Petsblog, vi avevamo raccontato infatti la storia (avvenuta a Enna) di un pappagallo che veniva sfruttato da una famiglia di criminali per nascondere i suoi atti illeciti. Anche in questo caso, l’animale veniva usato per lanciare l’allarme e avvisare i proprietari dell’arrivo della polizia!

via | La Stampa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail