I Kakapo, la specie di pappagalli più grassa del mondo, combatte per la sopravvivenza

I Kakapo, ovvero i pappagalli più cicciotti del mondo, combattono per la sopravvivenza. Ecco le buone notizie su questa specie.

Avete mai sentito parlare dei Kakapo? Per coloro che non lo sapessero, si tratta di una specie ci pappagallo che vive in Nuova Zelanda, e che ha un fisico non esattamente snello. I Kakapo (parola che, nella lingua Maori, significa "pappagallo notturno") sono infatti noti come i “pappagalli più grassi del mondo”, e negli anni ‘70 erano stati dati per “estinti”. Fortunatamente però le cose non stanno affatto così!

Il Kakapo non si è estinto, ma deve comunque essere protetto, poiché nel mondo ne sono rimasti solo 147 esemplari, ognuno dei quali ha un suo nome e una sua personalità, ben nota a coloro che stanno lavorando per monitorare e salvare questa specie.

La buona notizia è che quest’anno sono nati 76 pulcini di questa specie, e gli scienziati sembrano essere davvero ottimisti, poiché ritengono che, se si procederà su questa linea, il kakapo potrebbe non essere più a rischio estinzione.

Gli esperti fanno sapere che questa specie è purtroppo minacciata da svariati fattori, come i parassiti, o ancor peggio, come la costante perdita di habitat causata dalla progressiva distruzione delle foreste ad opera dell'uomo. Questo animale è tipicamente notturno, ha un colore caratteristico verde e giallo, non è capace di volare e a prima vista sembra davvero un pappagallo cicciottello.

Ci auguriamo che questa specie possa davvero sopravvivere grazie agli sforzi di tante persone che hanno a cuore la natura e la salvaguardia del mondo animale.

via | La Stampa

  • shares
  • Mail