Circo con animali selvatici verso lo stop in Gran Bretagna

In Inghilterra gli animali selvatici non faranno più parte dei circhi itineranti.

Circo con animali selvatici

Gli animali selvatici, come ad esempio zebre e cammelli, non saranno più sfruttati nei circhi in Inghilterra. A farlo sapere è stato il segretario per l’Ambiente Michael Gove, secondo cui sarà presto messa in atto una nuova legge che vieterà la presenza di animali selvatici nei circhi itineranti, sottolineando che nel 21esimo secolo non è accettabile che avvenga ancora lo sfruttamento degli animali in questi tipi di spettacoli, e che è dunque lieto che la nuova legge possa mettere fine a questa pratica per sempre.

Il segretario sottolinea che il pubblico potrà naturalmente godersi lo spettacolo di un circo itinerante, ma lo farà senza la presenza degli animali, il cui habitat adatto – aggiungiamo noi - non è di certo il tendone di un circo, bensì la natura. La Scozia ha già approvato una legge del genere, e anche il Galles si appresta a metterla in atto.

Ad accogliere con approvazione e gioia questo imminente cambiamento, che avverrà a partire dal gennaio del prossimo anno, sono i membri delle associazioni per la difesa dei diritti degli animali, che hanno condotto campagne per anni per dire basta allo "spettacolo crudele" degli animali costretti ad esibirsi.

Michael Gove spiega che:

L'annuncio di oggi segue altre misure che abbiamo preso per rafforzare la nostra posizione di leader mondiale nella protezione degli animali. Questo include il divieto delle vendite di avorio per proteggere gli elefanti e la legge di Finn per rafforzare la protezione degli “animali di servizio”.

via | La Stampa, Metro

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail