Storia della Torre di Londra e dei suoi corvi

Perché il Regno della Regina Elisabetta II è salvo se nascono i corvi della Torre di Londra?

Storia torre Londra corvi

Evviva, sono nati i corvi della Torre di Londra. Il Regno è salvo. Fermi tutti un momento, cosa c'entra questo elegante uccello dal piumaggio nero, spesso collegato a magia, stregoneria ed eventi nefasti, con il reame di Sua Maestà la Regina Elisabetta II? Tutto è legato alla storia della Torre di Londra e dei suoi corvi, ovviamente.

La notizia della nascita di quattro pulcini di corvo alla Torre di Londra ha suscitato molto interesse tra i sudditi di sua Maestà. Perché una leggenda narra che la nascita di questi uccelli in uno dei simboli del reame sia di buon auspicio. La storia racconta che nel giorno in cui gli uccelli neri lasceranno la fortezza che veglia sulla city, allora il regno andrà distrutto per sempre. E la Torre si sgretolerà, una grave perdita per tutti i quanti.

Ed è per questo che la notizia della nascita dei pulcini, avvenuta il 23 aprile scorso, ha fatto tirare a tutti un sospiro di sollievo. Una notizia attesa come quella del Royal Baby di Meghan Markle e del principe Harry, nato il 6 maggio 2019. E se la nascita di Archie Harrison è stata annunciata da personale apposito, ecco che quella dei pulcini è stata data al mondo intero dal Maestro dei Corvi della Torre. Ebbene sì, esiste questo ruolo: il guardiano ha il compito di prendersi cura di questi pennuti che garantiscono vita lunga al regno. Un caso che siano nati il giorno dedicato a San Giorgio, patrono dell'Inghilterra?

Il guardiano era letteralmente emozionato:

È stata una cosa abbastanza inattesa.Mi sono insospettito quando ho visto i genitori costruire un grosso nido nel giro di una notte, dopo di che la femmina ha cominciato a sedercisi subito dentro.

Il 23 aprile i due uccelli hanno portato del cibo nel nido, ma solo qualche giorno dopo si è avvicinato e ha visto i pulcini. I primi a nascere in 30 anni.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail