Legge 37/74, cani guida sul posto di lavoro e nei luoghi pubblici

Cosa dice la Legge 37/74 sui cani guida e sull'accesso al posto di lavoro e nei luoghi pubblici.

Legge 3774 cani guida

Legge 3774 cani guida, cosa dice la normativa italiana per quello che riguarda l'accesso sul posto di lavoro e nei luoghi pubblici? Si tratta di una norma che tutti dovrebbero conoscere, per evitare di causare danni e problemi a persone non vedenti, ipovedenti o disabili che possono e devono entrare dappertutto con i loro fedeli amici a quattrozampe che li assistono 24 ore su 24.

In Italia i cani guida per non vedenti possono accedere ovunque. Un'affermazione che può sembrare banale, ma che non tutti conoscono. Molti i casi di cani guida non ammessi per paura che possano essere pericolosi. Quando in realtà sono assolutamente necessari per poter aiutare la persona non vedente a muoversi in totale armonia. Chi non permette ai cani guida di accedere nei luoghi pubblici è punibile per legge: come ad esempio nei negozi, sui mezzi di trasporto, ma anche al lavoro. Le multe vanno dai 500 ai 2.500 euro.

La legge stabilisce che i cani guida possono entrare in ogni luogo aperto al pubblico, non deve sottostare ai divieti che impediscono l'accesso agli animali (ad esempio i cani guida possono accedere a ogni spiaggia), non è obbligato a tenere la museruola a meno che non sia richiesto da una particolare situazione, non deve avere al seguito paletta e sacchetto per le deiezioni, non deve pagare i biglietti sui mezzi pubblici, può salire sui traghetti e sugli aerei in Italia e all'estero, può sedere sul sedile posteriore insieme alla persona non vedente. Perché il cane guida non è altro che gli occhi della persona cieca e quindi deve poter stare con lei in ogni momento della giornata, ovunque.

La prossima volta che vedete qualcuno allontanare un cane guida da un esercizio pubblico, ricordategli la legge!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail