Quanti criceti possono vivere in una gabbia?

Uno degli errori più frequenti che possiamo fare quando decidiamo di prendere come pet da compagnia il criceto è quello di chiederne due, temendo che uno solo soffra di solitudine, e che invece in due si possano tenere compagnia. Ahimè non è così: se è pur vero che in natura i criceti possono vivere in gruppi e si incontrano ovviamente per l'accoppiamento, il criceto nato in cattività ha ben altro stile di vita.

In primis se mettiamo insieme due maschi o due femmine, essi, raggiunta la maturità sessuale semplicemente si uccideranno a vicenda. Capisco che l'errore primario sta nel vederli spesso nelle teche in gruppo: quelli sono cuccioli di tre settimane, massimo di un mese di vita, dunque ancora non strettamente riproduttivi. Proprio per questo motivo convivono ancora più o meno pacificamente.

Se invece mettiamo insieme un maschio con una femmina, nonostante non è detto che possano andare d'accordo, preparatevi, nel giro di un paio di mesi, ad avere una cinquantina di piccoli nella gabbietta: converrete che non è esattamente la situazione ideale.

Quindi, tutto porta a una sola strada: meglio avere un criceto solo e ben tenuto, che provare a fare qualche esperimento di convivenza che può o terminare con la morte di uno o entrambi i piccoli, o di un numero imbarazzante di cricetini, per altro figli di consanguinei. Uno dei rari casi in cui uno è meglio di due!

  • shares
  • Mail