Caccia alle balene: in Giappone riprenderà dal 1° luglio

A partire dal primo luglio riaprirà la caccia alle balene per scopi commerciali in Giappone.

Caccia alle balene

A partire dal primo Luglio riaprirà in Giappone la caccia alle balene per scopi commerciali. Dopo 33 anni di moratoria, pare che 5 navi da pesca salperanno dalle isole di Hokkaido e di Ayukawa per riprendere la caccia alle balene. Questa decisione segue quella, presa diversi mesi fa, di uscire dall’International Whaling Commission (Commissione internazionale per la caccia alle balene), di cui il Giappone faceva parte.

Tale uscita consente adesso al Giappone di riprendere la caccia commerciale alle balene anche nelle zone costiere, dove si trovano le balenottere acutorostrate, quelle boreali e le balenottere di Eden, la cui quantità sarebbe aumentata proprio grazie alla moratoria durata più di 30 anni.

La ragione per cui il Giappone vuole riprendere la caccia alle balene è quella di rinvigorire l’economia delle isole, i cui abitanti vivono essenzialmente di pesca. In particolar modo, l’isola di Ayukawa attende con speranza la riapertura della caccia alle balene, poiché gli abitanti si augurano di riuscire ad attirare i turisti curiosi di assaggiarne la carne. Va detto che negli anni il consumo di questo particolare alimento è sceso drasticamente. La mentalità delle persone sta cambiando, e fortunatamente sempre più giapponesi smettono di consumare carne di balena.

A spiegarlo è anche Patrick Ramage, direttore del settore di conservazione marina all’International Fund for Animal Welfare, che commenta:

Solo i più fanatici burocrati delle agenzie di pesca possono credere che sia possibile resuscitare la domanda dei consumatori e cominciare una nuova gloriosa era di cattura costiera per soddisfare la richiesta di carne di balena.

Foto da Pixabay
via | La Stampa

  • shares
  • Mail