Come rinfrescare i gatti?

Il gatto ha troppo caldo e ansima a bocca aperta? Ecco come rinfrescarlo. Sempre se il gatto lo consente, si intende.

Gatto nuota in piscina

Non solo i cani patiscono il caldo: la calura estiva mette a dura prova anche i gatti. Ma come rinfrescare i gatti? Con i cani è decisamente più facile, ma solo perché i gatti tollerano di meno le manovre e gli accessori che normalmente vengono impiegati con i cani. Tuttavia d'estate si vedono spesso gatti respirare a bocca aperta, con gli occhi fuori dalle orbite: sono a un passo dall'avere un colpo di calore, patologia grave sia per i cani che per i gatti. A questo proposito, un monito: se dovete per forza portare il gatto dal veterinario, accendete l'aria condizionata a palla e mettete le apposite tendine ai finestrini per evitare il sole diretto. Questo perché in questa stagione molti gatti vengono portati a visita per un motivo, ma finiscono con il dover essere ricoverati d'urgenza per un colpo di calore. Se non avete l'aria condizionata, a patto che il trasportino sia a prova di fuga, tenete spalancati i finestrini e cercate di tenere l'auto all'ombra il più possibile prima di farvi salire il gatto.

Consigli su come rinfrescare i gatti d'estate

Ecco qualche consiglio per rinfrescare i gatti d'estate:


  • lasciare sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca
  • se lavorate parecchie ore fuori casa, provate una fontanella per gatti che tiene l'acqua sempre in movimento
  • mettete un cubetto di ghiaccio nell'acqua in modo che si mantenga fresca più a lungo
  • non appesantite troppo la sua dieta, fategli fare pasti piccoli e frequenti, lasciandogli anche delle porzioni durante la notte. Di notte, infatti, l'aria rinfresca e molti cani e gatti preferiscono mangiare durante le ore notturne
  • se non ha voglia, non forzatelo a giocare durante il giorno quando fa molto caldo, fatelo di sera
  • la cuccia del gatto deve essere, ovviamente, all'ombra e posizionata in un locale non troppo caldo. Tuttavia sollevatela leggermente dal terreno in modo da facilitare la circolazione dell'aria
  • usate ventilatori e aria condizionata se necessario: meglio l'aria condizionata che un colpo di calore. Per quanto riguarda i ventilatori, devono essere posti in un posto inaccessibile al gatto: potrebbe avvicinarsi incuriosito, ma in questo modo potrebbe ferirsi con la griglia o le pale. Fate in modo che il retro del ventilatore sia posizionato verso l'esterno, per far uscire l'aria calda. L'aria condizionata, invece, non deve essere troppo bassa
  • nei gatti a pelo lungo, va bene accorciare un po' il pelo, ma non deve mai essere troppo corto: la pelle ne soffrirebbe
  • usare gli appositi tappetini refrigeranti: non garantiamo che il gatto li usi come farebbe un cane, ma tentar non nuoce. Magari mettete i tappetini rinfrescanti sotto la sua cuccia, in modo che il gatto non stia a contatto diretto. Ne esistono ovviamente anche per cani
  • piscina per gatti: potete anche provare a posizionare una piccola piscina con acqua fresca. Alla maggior parte dei gatti l'acqua non piace, ma a una piccola minoranza piace spruzzarsi con l'acqua e se fa molto caldo una piscina potrebbe aiutare

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail