Classificazione della Cavia: origini e caratteristiche

Oggi parliamo di classificazione della Cavia, origini e principali caratteristiche.

Porcellino d'India

Decidendo di condividere la propria vita con una cavia, sarebbe opportuno conoscere, quanto meno, la sua classificazione tassonomica, le sue origini e le sue caratteristiche principali. Questo per andare a capire con che tipo di animale abbiamo a che fare, evitando così sin da subito errori gestionali e alimentare gravi che possono pregiudicare lo stato di salute e la vita della cavia.

Classificazione tassonomica della Cavia

Parlando strettamente di classificazione tassonomica della Cavia, eccola:

  • Classe: Mammalia
  • Ordine: Rodentia
  • Sottordine: Hystricomorpha
  • Infraordine: Hystricognathi
  • Famiglia: Caviidae
  • Sottofamiglia: Caviinae
  • Genere: Cavia
  • Specie: C. porcellus

Cavia: origini e principali caratteristiche

Le cavie originano dalle Ande, nell'America del Sud e per secoli sono state allevate dagli Indios come fonte di carne. Le cavie si sono estinte a livello selvatico, anche se è possibile trovare libere altre specie appartenenti sempre al medesimo genere. In natura, dunque, la cavia vivrebbe in un ambiente fatto di erba alta, con un clima stabile asciutto e semi-arido, con giornate di solito temperate e notti fredde.

La cavia è un animale gregario, ama stare con i suoi simili, ma attenzione: i maschi possono stare insieme solo se nei paraggi non ci sono femmine, altrimenti litigano. E se mettete maschi e femmine insieme, rischiate di avere a breve un allevamento costante di cavie. Le cavie sono anche animali crepuscolari, quindi sono più attive di sera e non scavano tane, ma si nascondono sotto ripari già presenti.

La cavia è un erbivoro stretto, come il coniglio: per le cavie vietati carboidrati, semi e proteine animali, esattamente come succede nell'alimentazione del coniglio. Le cavie sono animali socievoli, se non possono stare in compagnia di altre cavie, dobbiamo essere noi a interagire spesso con loro perché non amano stare in solitudine. Inoltre parlano spesso, sono abilissime a squittire e fare un'ampia gamma di suoni. Essendo una preda, la cavia non può essere lasciata libera con cani e gatti, mentre può convivere col coniglio, ma a patto che questi sia sterilizzato. Per quanto riguarda la durata della vita media di una cavia, ne avevamo parlato in un precedente articolo.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail