Coccolare cani e gatti riduce lo stress

Ennesimo studio che dimostra che coccolare cani e gatti contribuisce a mandare via lo stress.

Coccolare cani e gatti

C'erano forse dubbi? Coccolare cani e gatti riduce lo stress, lo dice un nuovo studio condotto dai ricercatore della Washington State University. Accarezzare un gatto o un cane anche solo per pochi minuti aiuta a ridurre i livelli di cortisolo. Patricia Pendry, professore associato del Dipartimento per lo Sviluppo Umano della WSU, ha spiegato che dieci minuti possono avere un impatto notevole. Gli studenti che hanno interagito con cani e gatti hanno beneficiato di una significativa riduzione del cortisolo, uno dei più importanti ormoni dello stress.

Perché fa bene accarezzare cani e gatti?

I risultati dello studio sono stati pubblicati su Aera Open, una rivista della American Educational Reasearch Association. Lo studio ha suddiviso 249 studenti universitati in quattro gruppi e ciascun gruppo interagiva con gli animali in modi diversi:

  1. primo gruppo: coccolavano sin da subito in maniera affettuosa cani e gatti per 10 minuti in un ambiente informale
  2. secondo gruppo: dovevano solamente guardare gli altri studenti che giocavano con gli animali
  3. terzo gruppo: guardava delle slideshow con immagini degli animali coinvolti nello studio
  4. quarto gruppo: la cosiddetta "lista di attesa", praticamente gli era stato detto che avrebbero potuto vedere gli animali dopo aver atteso in tranquillità per 10 minuti senza stimoli

A questo punto, sono stati prelevati campioni di saliva dai partecipanti (sia prima che dopo). E' stato così dimostrato che coloro che avevano avuto contatti diretti con gli animali avevano livelli di cortisolo significativamente più bassi rispetto agli altri gruppi, anche nel caso in cui il livello di cortisolo basale fosse più basso.

Pendry ha spiegato che sapevano già che gli studenti amavano interagire con gli animali e che ciò li aiutava a provare emozioni più positive. Lo studio, però, ha messo in luce il fatto che questa esposizione aiutava anche a ridurre lo stress in maniera meno soggettiva. Adesso la ricerca va avanti: si cerca di capire se possano essere realizzati programmi di prevenzione dello stress sul lungo periodo, soprattutto per aiutare coloro che soffrono di alti livelli di stress o di stress cronico.

Via | People

Foto | iStock

  • shares
  • Mail