Reggio Emilia: sgominato traffico di cuccioli di chihuahua

Nei giorni scorsi è stata sgominato un traffico illegale di chihuahua. Ecco tutti i dettagli.

chihuahua

Nei giorni scorsi è stato sgominato un traffico illegale di cuccioli di chihuahua. A condurre l’operazione, che è durata diversi mesi, sono stati i Carabinieri di Correggio e i membri della Forestale di Reggio Emilia, i quali hanno scoperto che i cuccioli venivano importati illegalmente dai Paesi dell'Est Europa.

Per l’esattezza sarebbero 66 gli animali che sono stati sequestrati, e due donne sono state denunciate e dovranno rispondere all’accusa di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze, oltre a quella di esercizio abusivo di una professione e frode.

Durante l’operazione gli agenti hanno trovato 150 pedigree falsificati, numerosi farmaci per uso ospedaliero, passaporti per cani rilasciati da autorità straniere e altri animali detenuti illegalmente. I poveri animali vittime di questo traffico illegale venivano stipati in delle piccole scatole di cartone per il lungo viaggi che li portava verso il nostro Paese.

Le donne che sono state denunciate prelevavano personalmente i cuccioli presso un’area di servizio, o si recavano personalmente nei Paesi di provenienza per prendere i cani, usando due auto a noleggio a debita distanza l’una dall’altra, in modo da segnalare l’eventuale presenza delle forze dell'ordine.

Non possiamo che augurarci che i cucciolotti coinvolti in questa assurda vicenda possano trovare una vera casa al più presto, e che i colpevoli vengano puniti in modo esemplare.

via | Ansa

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail