Cleopatra: la cagnolina rapita e ritrovata sei anni dopo dalle guardie zoofile dell’OIPA

Ecco la storia di Cleopatra, la cucciola che era stata rapita sei anni fa, ed è stata ritrovata grazie al microchip.

Cleopatra

Oggi vogliamo raccontarvi una storia molto particolare, che riguarda una cagnolina di nome Cleopatra, una cucciola che, sei anni fa, è stata rapita dalla sua casa insieme alla sorellina. Cleopatra è una bellissima American Bully, e ai tempi del furto aveva solo cinque mesi. Stranamente la sua sorellina è stata ritrovata pochi giorni dopo, mentre vagava spaesata per le strade, a diversi chilometri di distanza dal luogo del furto.

I genitori umani di Cleopatra non hanno mai più saputo nulla della seconda cagnolina, e con il passare del tempo hanno pensato che non l’avrebbero più rivista. Ebbene, per loro, nei giorni scorsi, è arrivata una graditissima sorpresa. Le Guardie Zoofile dell’Oipa hanno infatti telefonato alla famiglia, per dire che la loro cagnolina era stata trovata. Il ritrovamento è avvenuto durante dei normali controlli che le guardie zoofile dell’OIPA stavano svolgendo a Roma.

Controllando Cleopatra, gli agenti si sono accorti che la cagnolina aveva due microchip. Un microchip era intestato ad una persona che aveva ceduto Cleopatra all’attuale proprietario da alcuni anni, mentre il secondo apparteneva proprio al legittimo proprietario della cagnolina, che nel 2013 aveva sporto denuncia per il furto dell'animale domestico.

Dal momento che ormai da diversi anni Cleopatra vive insieme alla sua nuova famiglia, la cucciola è rimasta nella sua attuale casa, ma i suoi vecchi padroncini non possono che essere felici di scoprire che la piccola sta bene e che è sana e salva. Rimane da capire chi abbia rapito la cucciolotta sei anni fa. La vicenda sarà adesso messa nelle mani dell’Autorità Giudiziaria.

via | Guardiezoofile.info
Foto da Facebook

  • shares
  • Mail