Morbillo nei delfini: cause, sintomi e terapia dell'infezione da Dolphin Morbillivirus

Vediamo cause, sintomi, diagnosi e terapia del morbillo nei delfini, provocato da un Morbillivirus.

Delfini

In questi giorni si parla parecchio dei delfini morti in Toscana e a Ostia. Pare che la causa della moria di delfini sia un'epidemia di Dolphin Morbillivirus, cioè il virus del morbillo dei delfini. Anche i delfini, infatti, possono contrarre un loro ceppo di Morbillivirus. Andiamo dunque a scoprire cause, sintomi, diagnosi e terapia del morbillo nei delfini. Una raccomandazione: nel caso notaste un delfino in difficoltà, al posto di scattare selfie e perdere tempo, avvisate subito la Guardia Costiera, le forze dell'ordine o i Servizi Veterinari dell'Asl.

Morbillo delfini: cause e sintomi

La causa del morbillo dei delfini è un virus del genere Morbillivirus, facente parte della famiglia dei Paramyxoviridae. Si tratta di virus a RNA capaci di provocare malattie come il morbillo dell'uomo, il Cimurro del cane e la peste bovina dei bovini. Precisiamo subito che questo virus è specie specifico: quello umano colpisce solamente gli uomini, quello del cane solo il cane e quello dei delfini solamente i delfini. Non c'è passaggio di virus da una specie all'altra.

I delfini possono contrarre la malattia tramite:

  • contatto diretto con delfini infetti o malati
  • inalazione di particelle di aerosol contenenti il virus

Il virus può penetrare nell'organismo di un delfino attraverso occhi, bocca, polmoni, tratto urogenitale o anche ferite cutanee. I principali organi bersaglio sono polmoni e cervello. I sintomi del morbillo nei delfini sono:

  • dimagramento
  • lesioni cutanee
  • difficoltà respiratorie
  • dispnea
  • polmonite
  • alterazioni del comportamento (il che spiega perché vadano a spiaggiarsi)
  • maggior suscettibilità alle infezioni secondarie
  • indebolimento del sistema immunitario

Morbillo delfini: diagnosi e terapia

La diagnosi di morbillo nei delfini, oltre alla sintomatologia, prevede l'isolamente del virus, con anche ricerca degli antigeni (test ELISA) e degli anticorpi virali. I ricercatori, inoltre, cercano di stabilire quale sia la sequenza genetica dei vari ceppi virali. Purtroppo non esiste terapia per il morbillo nei delfini e non esiste neppure un vaccino preventivo. E' stato anche ipotizzato che stress ambientali e tossine possano favorire la diffusione della malattia.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail