Osteosarcoma nel gatto: l'intervento di sostituzione vertebrale

Una delle nuove ipotesi terapeutiche in corso di osteosarcoma del gatto è la sostituzione vertebrale.

Gatto letto

Parliamo ancora una volta di osteosarcoma nel gatto (tumore osseo fortunatamente non così diffuso nei gatti, ma che a volte capita di vedere), questa volta andando a vedere un'ipotesi terapeutica particolare: l'intervento di sostituzione vertebrale. E lo facciamo grazie allo studio dal titolo "Vertebral replacement for the treatment of vertebral osteosarcoma in a cat", Nakata K et al. J Vet Med Sci. 2017 Jun 10; 79( 6): 999-1002.

Osteosarcoma nel gatto: una terapia alternativa

Lo studio in questione esaminava la cartella clinica di un gatto di soli sette anni che veniva portato a visita dal veterinario a causa di una forma di atassia degli arti posteriori. Dopo essere stato visitato, il gatto veniva sottoposto a radiografie e TC, esami che permettevano di vedere un netto riassorbimento osseo a livello delle vertebre L1. così effettuata una mielografia che metteva in luce la presenza di una massa compressiva extradurale.

Si procedeva così ad asportare chirurgicamente il tumore e veniva poi fatto un esame istologico della massa: osteosarcoma a cellule giganti. A tre anni di distanza, si procedeva a rimuovere chirurgicamente la recidiva del tumore e si provvedeva ad effettuare una fissazione delle vertebre. A sei mesi di distanza veniva asportata la vertebra per cercare di rimuovere tutta la recidiva e la vertebra veniva sostituita con una gabbia spinale in titanio. Ecco che così a cinque anni di distanza dal primo intervento, il gatto era ancora vivo.

Cosa vuol dire?

Lo studio ha spiegato come l'asportazione della vertebra colpita da osteosarcoma e la sua sostituzione con appositi annessi in titanio possa contribuire alla terapia dell'osteosarcoma vertebrale del gatto. Va da sé che si tratta di interventi specialistici, che richiedono non solo diversi esami prima di poter essere attuati, ma anche un controllo post operatorio attento e preciso. Il che vuol dire che non sono interventi di routine e che anche come costi (intendendo esami, interventi di per sé e materiali usati) andiamo parecchio su.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | The Journal of Veterinary Medical Science

  • shares
  • Mail