La Cina presenta Garlic, il gatto clonato

La Cina presenta Garlic, il gattino clonato.

Nelle scorse settimane la Cina ha sorpreso il mondo intero, presentando un gattino che sarebbe stato creato attraverso una clonazione.

I piani di clonare un gattino erano stati annunciati per la prima volta lo scorso anno, e gli specialisti in biotecnologia della società cinese Sinogene Biotechnology avevano fatto sapere che avrebbero utilizzato la tecnologia che fu impiegata per clonare la Pecora Dolly nel lontano 1996.

Ebbene, nei giorni scorsi la Sinogene Biotechnology ha annunciato di essere riuscita a clonare l’animale. Il gattino in questione si chiama Garlic, e sarebbe nato dall'embrione di una madre surrogata.

Garlic è nato il 21 luglio 2019 in un laboratorio dell'azienda biotecnologica Sinogene. È nato da un embrione di madre surrogata. Garlic è stato verificato come gatto clonato da agenzie di verifica di terze parti ed è attualmente in buona salute

avrebbero fatto sapere gli specialisti commentando il loro "lavoro". Il video del gattino clonato in Cina è stato visualizzato innumerevoli volte dagli utenti di tutto il mondo. Del resto, un fatto del genere non può non destare curiosità, e inoltre bisogna ammettere che questo micetto – uno shorthair britannico - è davvero molto carino e tenero, non trovate anche voi?

Detto ciò, dal canto mio non posso fare a meno di chiedermi per quale ragione bisogna clonare un gattino, vista l'enorme quantità di animali in cerca di una casa che vivono nei rifugi di tutto il mondo. Voi cosa ne pensate? Far clonare il proprio pet può essere considerata una scelta eticamente comprensibile e condivisibile?

 

via | Sputniknews

  • shares
  • Mail