Coniglio con dentoni: cause e cosa fare

Avete un coniglio con i dentoni? Ecco cause, sintomi e cosa fare in caso di malocclusione dentale.

Coniglio con malocclusione dentale

Lo so, non è un termine tecnico, ma è così che spesso viene definito il coniglio che soffre di problemi di malocclusione dentale: coniglio con dentoni. In generale i conigli hanno degli incisivi molto sviluppati. Inoltre i conigli hanno i denti a crescita continua che, normalmente, limano mangiando fieno ed erba. Tuttavia in molti casi, vuoi per una dieta errata, vuoi per forme congenite ereditarie, i conigli non riescono a limare i denti come dovrebbero ed ecco che questi cominciano a crescere a dismisura provocando una forma di malocclusione dentale con "dentoni".

Coniglio con dentoni: cause e sintomi

Come anticipavamo, una dieta errata priva di fibra lunga (fieno, erba e verdure) e ricca di semi e carboidrati, spesso è la causa principale dello sviluppo di malocclusione dentale nel coniglio. Tuttavia esistono anche delle forme di malocclusione dentale congenita: conigli appartenenti a determinate linee di sangue, si è visto avere una predisposizione maggiore allo sviluppo di malocclusione dentale. Questo fa sì che anche alimentando correttamente tali conigli, finiscano con lo sviluppare una crescita anomala dei denti.

La crescita anomala interessa sia gli incisivi (a volte crescono così tanto da arrivare a toccare il labbro opposto) che i molari. In questo caso si creeranno ascessi, ferite e microponti dentali che impediranno al coniglio di alimentarsi correttamente.

I sintomi di un coniglio con malocclusione dentale sono:

  • difficoltà ad alimentarsi fino ad arrivare all'anoressia
  • scialorrea
  • presenza di ascessi a carico delle ossa di mascella e mandibola
  • presenza di osteomielite
  • lacrimazione eccessiva
  • occhio sporgente
  • difficoltà a respirare
  • ridotta produzione di feci fino al blocco totale
  • crescita dei "dentoni" con incisivi lunghi che sporgono dalla bocca

Coniglio con dentoni: diagnosi e terapia

Se la crescita anomala degli incisivi è abbastanza evidente, non così quella dei molari. Per questo dovrete fare attenzione a controllare che nel coniglio non compaiano quei sintomi descritti sopra. Se vedete qualcuno di quei sintomi, portate subito il coniglio da un veterinario esperto di esotici. Una volta confermata la presenza di malocclusione, tramite ispezione del cavo orale e radiografie, provvederà a fornirvi un quadro completo della situazione per impostare la terapia migliore.

In presenza di ascessi, questi andrebbero rimossi chirurgicamente, là dove possibile, come se fossero delle neoformazioni: non basterà, infatti, solamente drenarli. Per quanto riguarda i denti, andranno limati in sedazione con apposito strumentario, arrivando anche ad estrazioni nei casi più gravi. Inoltre il veterinario correggerà gli errori nella dieta del coniglio.

Il problema è che una volta che i denti hanno cominciato a crescere storti, continueranno a farlo e questo perché sono a crescita continua.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail