I cani proteggono i bambini dallo sviluppo di eczemi e asma infantile

Due studi ci spiegano che per un bambino piccolo, crescere insieme al cane, aiuta a proteggersi dallo sviluppo di eczemi allergici e asma infantile.

Cane bambini

Due interessanti studi dal titolo "Effect of Prenatal Dog Exposure on Eczema Development in Early and Late Childhood", G.Cheema, et al. Annals of Allergy, Asthma & Immunology Volume 119, Issue 5, Supplement, November 2017, Page S14 e "The Effect of Animal Exposures on Asthma Morbidity Independent of Allergen Among Inner-city Asthmatic Children", Annals of Allergy, Asthma & Immunology. Volume 119, Issue 5, S61, presentanti all'annuale conferenza dell'American College of Allergy, Ashma e Immunoloy (ACAAI), hanno spiegato che per i bambini crescere con un cane potrebbe aiutare a prevenire lo sviluppo di eczemi allergici e asma infantile.

Cani ed eczemi allergici nei bambini

Il primo studio ha dimostrato come i bambini che nascono in casa dove sono presenti cani già durante la gravidanza della madre, ottengono una benefica protezione dello sviluppo degli eczemi allergici, protezione che tende poi a diminuire entro i dieci anni di vita del bambino.

L'eczema allergico è una patologia di abbastanza frequente riscontro nei bambini e può poi degenerare fino a sviluppare forme di allergie alimentari, allergie respiratorie e asma. Lo scopo dello studio era di stabilire se ci fosse una sorta di protezione dallo sviluppo dell'eczema allergico convivendo con un cane in casa.

Si è così visto che se la madre del bambino, durante la gravidanza, era stata esposta almeno un'ora al giorno alla presenza di un cane, ecco che si riduceva in maniera significativa il rischio che il bambino potesse sviluppare eczema allergico. Purtroppo tale protezione tende a diminuire entro i dieci anni di vita del bambino.

Cani e asma infantile nei bambini

Il secondo studio, invece, ha dimostrato come i cani possano avere determinati effetti protettivi anche verso l'asma, soprattutto in bambini con allergia ai cani. Questo studio ha valutato due diversi fattori di esposizione al cane dei bambini con asma. Nel primo caso si è valutata l'esposizione all'allergene che provoca allergia ai cani nei bambini. Nel secondo si è valutata l'esposizione a microorganismi come i batteri di cui il cane poteva essere portatore.

Si è così notato che esporre i bambini a questi microorganismi aveva un effetto protettivo nei confronti dei sintomi dell'asma. Altro dato: l'esposizione all'allergene pare che provochi maggiori sintomi di asma nei bambini che vivono in città e che sono allergici ai cani. In questo caso l'esposizione al cane provoca due effetti:

  • effetto protettivo dell'esposizione al cane sull'asma non associata all'allergene del cane
  • effetto dannoso dell'esposizione all'allergene

Quindi, secondo quanto emerso da questo studio, il contatto di un bambino con un cane con elementi diversi dall'allergene (che siano batteri o altri elementi non ancora chiariti), ha effetto protettivo. Però rimane il problema che il contatto con l'allergene diretto scatena l'allergia.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | American College of Allergy, Asthma and Immunology

  • shares
  • Mail