Danimarca, il governo acquista gli ultimi quattro elefanti da circo

Il governo danese ha deciso di comprare gli ultimi quattro elefanti dei circhi della Danimarca per non farli lavorare più.

elefanti

In Danimarca il governo ha preso una decisione che tutti dovrebbero prendere. Le autorità, infatti, hanno deciso di spendere 11.9 milioni di corone danesi, pari a circa 1,6 milioni di euro, per comprare gli ultimi quattro elefanti che attualmente vivono (e lavorano) nei due circhi presenti nel paese del Nord Europa. Cosa ne faranno dopo? Li manderanno in pensione, donandogli quella libertà negata fino a oggi.

Non potranno tornare a vivere nel loro habitat naturale, ovviamente, perché sono sempre vissuti in cattività e non riuscirebbero a sopravvivere in un mondo che non conoscono, anche se sarebbe bello poterli liberare in natura ridando loro quello che gli è sempre stato negato. Ma per Ramboline, Lara, Djunga e Jenny il futuro sarà migliore: dopo essere stati "liberati" dai circhi, andranno a vivere gli ultimi anni della loro vita in uno zoo, dove sarà garantito loro il massimo del benessere, come promesso dal Ministero dell'alimentazione, dell'agricoltura e della pesca.

Per il governo danese si tratta di una decisione fondamentale, in un'ottica futura in cui gli animali non dovranno più lavorare nei circhi. Oltre agli elefanti, infatti, in Danimarca sono ancora usati leoni marini e zebre. Mogens Jensen, ministro danese dell'alimentazione, dell’agricoltura e pesca, che ha ottenuto ampio consenso nel Parlamento danese, spiega:

La fauna selvatica non appartiene a un'arena stabile o circense, e quando il Parlamento aprirà [in ottobre], presenterò una proposta per una nuova legge sul benessere degli animali in modo che possiamo finalmente vietare gli animali selvatici nel circo.

Si tratta solo di un primo passo, dunque. Che dovrebbe essere preso d'esempio da tutti i paesi del mondo. Perché gli animali nei circhi non devono più essere tollerati.

Foto Pixabay

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail