Pemfigo eritematoso nel cane: cause, sintomi e terapia

Vediamo cause, sintomi, diagnosi e terapia del pemfigo eritematoso nel cane, considerato l'anticamera del pemfigo foliaceo.

Pastore Tedesco che gioca

Se vi ricordate, quando avevamo parlato di pemfigo foliaceo nel cane, avevamo citato brevemente anche il pemfigo eritematoso nel cane. Si tratta di una patologia immunomediata che alcuni veterinari ritengono essere una sorta di anticamera del pemfigo foliaceo o una sua variante più localizzata, mentre altri veterinari non riconoscono l'esistenza di questa patologia o non la collegano al pemfigo foliaceo. Tuttavia la maggior parte della letteratura veterinaria è concorde nell'affermare che il pemfigo eritematoso sia una forma localizzata e lieve del pemfigo foliaceo, descritta sia nel cane che nel gatto. Quasi una sorta di forma di transizione fra il pemfigo foliaceo e il lupus eritematoso discoide.

Pemfigo eritematoso nel cane: cause e sintomi

Le malattie del gruppo del pemfigo sono patologie autoimmuni in cui si ha la produzione di anticorpi diretti contro le proprie cellule. Nel caso del pemfigo, i bersagli sono i desmosomi, strutture che tengono unite fra di loro le cellule epiteliali.

Il pemfigo eritematoso nel cane, a differenza del pemfigo foliaceo, si localizza solitamente sul naso e raramente colpisce altre parti del corpo (cuscinetti plantari e genitali). Non si ha nessuna predisposizione di sesso o età, mentre come razze è frequente nel:

I sintomi e le lesioni del pemfigo eritematoso sono uguali a quelli del pemfigo foliaceo, solo che localizzano solamente sulla canna nasale. Inoltre ci sono anche sintomi che ricordano più da vicino il lupus eritematoso cutaneo nasale:

  • macule che diventano papule e pustole
  • pustole che si trasformano in croste
  • depigmentazione
  • tumefazione
  • erosioni

Depigmentazione, tumefazione ed erosioni non sono presenti nel pemfigo foliaceo, quindi permettono di differenziare le due malattie. Non si hanno, invece, segni sistemici come febbre, abbattimento e zoppia. Tuttavia anche qui le lesioni peggiorano con l'esposizione alla luce UV e al sole.

Pemfigo eritematoso nel cane: diagnosi e terapia

La diagnosi di pemfigo eritematoso nel cane prevede la differenziazione con il pemfigo foliaceo e tutte le altre malattie che possono provocare pustole e croste. Probabilmente il vostro veterinario vi richiederà una serie di esami del sangue, esami citologici, raschiati ed esami istologici delle lesioni per poter confermare la malattia.

Essendo una malattia su base autoimmune, la terapia sarà di tipo immunosoppressiva a vita: si cercherà di trovare il dosaggio minimo che permette di tenere i sintomi sotto controllo. I farmaci utilizzati sono i medesimi usati per il pemfigo foliaceo: cortisonici, azatioprina, clorambucile e ciclosporina.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail