Antiparassitari nel cane e gatto: consigli su come applicarli

Oggi qualche consiglio su come applicare correttamente gli antiparassitari per cani e gatti.

Antiparassitari cane e gatto

Non solo in primavera e estate, ma applicare correttamente gli antiparassitari nel cane e gatto è una cosa fondamentale per tutto l'anno. Questo perché le pulci sono sempre presenti (anche in inverno, da noi non fa abbastanza freddo perché non siano attive e col caldo dei riscaldamenti in casa ci vanno a nozze) e le zecche idem se non fa un inverno particolarmente rigido. Oggi andremo a dare qualche consiglio su come vadano applicati e usati correttamente le diverse tipologie di antipulci nel cane e gatto, senza fornire nomi di farmaci: quelli dovete chiederli al vostro veterinario in base alla situazione epidemiologica locale.

Antiparassitari spot-on nel cane e gatto: consigli

Ecco qualche consiglio su come utilizzare bene gli spot-on contro pulci, zecche, zanzare, flebotomi nel cane e gatto:

  • assicuratevi che quel prodotto sia effettivamente registrato per il cane o il gatto, per evitare intossicazioni anche mortali
  • seguire attentamente le istruzioni del bugiardino, soprattutto per la frequenza di applicazione: uno spot-on applicato a marzo non potrà proteggere il cane fino a dicembre. Se c'è scritto applicazione mensile, va fatta applicazione tutti i mesi
  • applicarli lontani dal bagno: a seconda del prodotto potrebbe esserci scritto di applicarli a 3-5 giorni di distanza dal bagno. Seguite le indicazioni e non fate il bagno al cane o al gatto almeno 5 giorni prima e 5 giorni dopo l'applicazione, meglio abbondare
  • applicarli di sera: molti spot-on potrebbe creare delle dermatite se applicati di giorno e poi subito esposti al sole. Meglio applicarli la sera
  • non accarezzate il cane nel posto dove messo lo spot-on subito dopo averlo applicato: portereste via il prodotto
  • se lo spot-on richiede di essere applicato in più punti della schiena del cane, assicuratevi che il cane non si lecchi subito dopo

Collari antipulci nel cane e gatto: come usarli correttamente

Qualche consiglio su come applicare il collare antipulci al cane e gatto:

  • assicuratevi che quel collarino sia effettivamente registrato per il cane o il gatto, per evitare intossicazioni anche mortali
  • chiedete consiglio al vostro veterinario: non tutti i collari sono altrettanto efficaci e alcuni sono più sicuri di altri
  • se il gatto esce, conviene non applicare il collare per evitare che si aggangi e rischi di impiccarsi d qualche parte
  • non mettete e togliete di continuo il collare antipulci: molti di essi non sono fatti per essere tolti di continuo e alla lunga potrebbero rompersi
  • soprattutto per i cani, assicuratevi che quel collare sia resistente all'acqua, soprattutto se fate fare molti bagni al cane

Spray antiparassitari in cani e gatti

Consigli anche su come applicare gli spray antipulci:

  • assicurarsi sempre che lo spray sia registrato per quella specie animale, alcuni spray sono tossici per determinate specie
  • seguire le istruzioni del bugiardino o del veterinario
  • evitare che il cane o il gatto si lecchino subito dopo l'applicazione
  • chiedere al veterinario se quel prodotto sia effettivamente sicuro: ci sono alcuni spray che se ingeriti accidentalmente possono intossicare il pet

Compresse antiparassitarie in cani e gatti: come usarle

Terminiamo con le compresse antiparassitarie in cani e gatti, ultimamente stanno riscuotendo un notevole successo:

  • assicurarsi sempre che siano indicate per quella specie animale
  • chiedere al veterinario come utilizzarle in eventuale combinazione con altri prodotti (penso, per esempio, a cani che fanno anche prevenzione per la filaria e che usano repellenti per la Leishmania)
  • assicurarsi che la ingeriscano e che non la sputino appena vi girate

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail