Drago di Komodo: solo 4000 esemplari in Indonesia

La popolazione dei draghi di Komodo conta pochissimi esemplari. Ecco cosa spiegano gli esperti.

Drago di Komodo

Il drago di Komodo (Varanus komodoensis) è una lucertola della lunghezza di circa 3 metri di lunghezza e del peso di oltre 80 chili, e purtroppo rischia l’estinzione.

A renderlo noto è un nuovo studio ad opera di un team di ricerca dell'Università di Firenze condotto in Indonesia, secondo cui attualmente si conterebbero circa 4.000 esemplari di questo imponente e forte animale.

Gli esperti spiegano che questo grande predatore, presente sulla Terra da milioni di anni, sopravvive ormai sulle ultime cinque isole dell'arcipelago indonesiano.

Claudio Ciofi, professore dell'Università di Firenze, sottolinea che l’ultima popolazione vivente di questo animale è stata scoperta proprio lo scorso anno

Il che conclude le scoperte relative all'esistenza del drago di Komodo. I dati sulla nuova scoperta sono ancora in corso di pubblicazione, ma l'intera popolazione in natura attualmente si aggira intorno alle 4mila unità. E mentre nell'area protetta del Parco Nazionale di Komodo il trend risulta stabile, sull'Isola di Flores - non soggetta a vincoli di protezione - risulta un declino del 40% a partire dalla fine degli anni '60.

Perchè il drago di Komodo è a rischio estinzione?


Gli autori spiegano che a mettere a rischio la stessa esistenza di questa specie sarebbe la mancanza di cibo (causata dall’azione dell’uomo), la distruzione dell'habitat naturale a causa del turismo di massa e infine la deforestazione, anche questa volta causata dall'azione dell’uomo, che non mostra alcun rispetto nei confronti delle esigenze delle altre specie animali che popolano la nostra Terra.

via | Ansa

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail