• Petsblog
  • Gatti
  • Gatta che non allatta i piccoli: cause e cosa fare

Gatta che non allatta i piccoli: cause e cosa fare

Gatta che non allatta i piccoli: cause e cosa fare

Se la gatta non allatta i gattini, ecco le principali cause e cosa fare.

Gatta che non allatta i piccoli – Può capitare a volte che la gatta partorisca, ma non allatti i gattini. Di solito è una cosa che tende a succedere di più nei cani, soprattutto nelle femmine primipare (che hanno partorito per la prima volta, non sono esperte e non sanno bene cosa fare), tuttavia a volte capita di vedere anche mamme gatto che non allattano i piccoli. I motivi possono essere differenti, non tutti sono legati all’inesperienza della madre, a volte ci sono motivi sanitari per cui una madre non allatta. Ecco che allora oggi andremo a vedere le principali cause di mancato allattamento da parte di mamma gatta e cosa fare per nutrire i gattini in questo caso.

Gatta che non allatta i piccoli: cause

Ci sono diversi motivi per cui una gatta non allatta i piccoli. Il primo è che la madre è inesperta, è il primo parto e non sa bene cosa fare. Un altro motivo potrebbe essere un ambiente troppo stressante o rumoroso: se la gatta è molto sensibile e il posto in cui ha partorito caotico, potrebbe decidere di non allattarli più: mi riferisco anche a gatte che hanno partorito in casa e che sono circondate da orde di bambini schiamazzanti che vogliono tutti toccare i gattini neonati.

Ricollegandoci a questo, soprattutto con gatte selvatiche o non proprio domestiche, conviene non toccare e manipolare i gattini, soprattutto durante le prime settimane di vita. E’ possibile che sentendo il nostro odore su di loro, la madre decida di non allattarli più.

E’ anche possibile che semplicemente la madre non abbia abbastanza latte: in questo caso lei prova ad allattarli, i piccoli si attaccano, ma piangono continuamente perché hanno fame. A volte, invece, se la madre percepisce una cucciolata più debole, evita di sprecare energie nel tirare su una cucciolata di gattini che ha poche speranze di sopravvivere e abbandona l’allattamento.

Un’altra causa può riguardare la salute della madre: se mamma gatto sta male, potrebbe non avere latte o non avere voglia di allattare. Febbre, malattie virali, infezioni, patologie cardiache, tutto può contribuire a far smettere la madre di allattare.

Gatta che non allatta i piccoli: cosa fare?

Se la madre non allatta, sono due le cose che dobbiamo fare. Prima di tutto portare madre e gattini dal veterinario. Bisogna controllare lo stato di salute di tutti: se la madre non allatta perché sta male, oltre a preoccuparsi di come dar da mangiare ai gattini, bisogna curare anche lei, ma prima bisogna capire cosa abbia. E non date farmaci a casaccio di testa vostra, sta allattando in teoria, quindi tutto ciò che date alla madre passa anche ai gattini e non tutti i farmaci vanno bene.

In seconda cosa, se mamma gatto non allatta, dovete allattare voi i gattini, altrimenti vanno in ipoglicemia e muoiono di fame nel giro di pochissimo tempo. Utilizzate solo il latte in polvere per gattini, nelle prime settimane vanno nutriti ogni 2-3 ore giorno e notte (se allungate troppi i tempi vanno in ipoglicemia, diventano letargici e partono le crisi convulsive) e teneteli al caldo. Ricordatevi anche di massaggiare il pancino prima e dopo il pasto per stimolare l’urinazione e la defecazione.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | [email protected]

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog