Sintomi della Leishmaniosi nei cani

Sintomi della Leishmaniosi nei cani: ecco i primi segnali iniziali da tenere in considerazione.

Sintomi Lehismaniosi cani

Sintomi della Leishmaniosi nei cani, quali sono i primi segnali di questa malattia che dovremmo riconoscere per poter intervenire il prima possibile portando Fido dal veterinario? La Leishmaniosi è una malattia molto grave, talvolta mortale. Presente in tutta Italia, esistono farmaci e cure per il trattamento e per debellare l'infezione provocata da un micrororganismo, la Leishmania infantum, che si trasmette tramite puntura di pappatacio o mosca della sabbia. E può essere trasmessa anche all'uomo, non con trasmissione diretta da cane a uomo, ma sempre tramite il vettore.


Sintomi della Leishmaniosi canina


I sintomi della Leishmaniosi possono essere confusi con altre malattie. Anzi, in alcuni casi si presenta in modo asintomatico per diversi anni, senza avere manifestazioni cliniche particolari. Dipende dalla reazione del cane alla patologia. Anche i sintomi possono essere differenti. Di solito dobbiamo sempre far attenzione in questi casi:


  • Perdita di peso

  • Diarrea

  • Vomito

  • Perdita di appetito

  • Stanchezza

  • Malessere generale

  • Sangue dal naso

  • Ipercheratosi, cute del naso o dei cuscinetti plantari più spessa

  • Perdita di pelo

  • Noduli sottocutanei

  • Ulcere

  • Onicogrifosi, crescita troppo eccessiva delle unghie


Altri sintomi possono essere i linfonodi ingrossati, insufficienza renale, sete eccessiva, minzione frequente, ingrossamento di fegato e milza, dolori, febbre, zoppie, congiuntivite, anemia.

Come si cura e si previene la Leishmaniosi


Non esistono dei farmaci per curare la Leishmaniosi e farlo guarire completamente, ma si possono gestire i sintomi e la malattia, per evitare che peggiori. È una malattia che può essere fatale, quindi è sempre meglio prevenire l'infezione. Si possono usare degli antiparassitari che tengano a distanza i pappataci. Ci sono poi altri comportamenti che possiamo adottare: evitare passeggiate serali tenendo i cani al riparo di notte, quando i flebotomi sono più attivi, usare zanzariere in casa e insetticidi.

Esiste anche un vaccino per la leishmaniosi canina, ce però non garantisce protezione al 100%, quindi bisogna abbinarlo agli antiparassitari.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail