10 razze di cani inglesi estinte

Nel corso del tempo, si sono estinte parecchie razze di cani. Ecco dieci razze di cani inglesi che non ci sono più.

Razze cani inglesi estinte: orma cane

Ci sono numerose razze di cani estinte. In questo caso parleremo di razze di cani inglesi estinte. Secondo Ciara Farrell del Kennel Club e Patrick Galbraith, è dal Novecento che si parla di razze di cani: prima si parlava di tipi di razze. Questo perché il concetto di razze di cani è stato concepito solamente nell'Inghilterra vittoriana, quando la nazione si innamorò delle esposizioni di cani, cosa che rese necessario creare degli standard di razza per permetterli di giudicare. Prima di quel momento, i cani venivano suddivisi per lo più in base al loro uso pratico: c'erano i cani da caccia, i cani da pastore, i cani da guardia e via dicendo.

Il problema è che man mano che i motivi per cui questi cani venivano utilizzati venivano meno, ecco che questi cani scomparivano. E' quanto sta accadendo, per esempio, al Glen of Imaal terrier: è un cane nato per dare la caccia al tasso, ma adesso che non si va più a caccia di tassi, il numero di esemplari di questa razza è a rischio estinzione. Inoltre è difficile vedere nascere oggi nuove razze e questo perché ci sono sempre meno compiti specifici per i cani. Al massimo, i cani vengono riproposti sotto altre vesti. E' il caso dei Retriever: da cani da caccia, oggi sono diventati cani da compagnia e cani da assistenza ideale per via del loro temperamento.

Razze di cani inglesi estinte

Ecco dieci razze di cani inglesi estinte, che non ci sono più:

  1. Turnspit Dog: questa razza di cani veniva utilizzata per far girare la carne sullo spiedo. Erano cani tozzi e dal dorso lungo, venivano attaccati agli spiedi e qui giravano in tondo facendo cucinare la carne. Inoltre in inverno le persone li portavano in chiesa per scaldarsi i piedi. Questa razza scomparve del tutto nel 1900, nonostante la regina Vittoria avesse tentato di salvare la razza trasformandoli in cani da compagnia
  2. Blue Paul Terrier: cani da combattimento dall'origine incerta. Qualcuno dice che arrivarono dal Nuovo Mondo, altri che erano il frutto dell'incrocio fra il Bulldog e l'Irish Blue Terrier. Comunque sia, la razza scomparve a metà del XIX secolo, ma la sua colorazione blu la possiamo vedere ancora oggi nei Pitbull blu
  3. Paisley Terrier: erano cani da compagnia con un lungo manto setoso, adorato dalle donne dell'epoca. Fondamentalmente era un cane da esposizione, ma non disdegnava di dare la caccia ai topi ogni tanto. La razza scomparve nel 1900, ma pare possa essere fra gli antenati del Yorkshire Terrier
  4. Talbot Hound: cane da caccia molto diffuso nel 17esimo secolo, erano cani che lavoravano piuttosto lentamente e sulle lunghe distanze. Man mano che le battute di caccia divennero sempre più brevi e veloci, il Talbot cadde in disgrazia e nel 1800 venne del tutto soppiantato da Beagle e Foxhound
  5. English Water Spaniel: questo cane riccio era molto utilizzato nella prima metà del 18esimo secolo per la caccia alle anatre. Tuttavia venne superato in popolarità da Labrador e piano piano la razza venne assorbita in altri tipi di Spaniel. L'ultimo esemplare certificato risale al 1912
  6. Welsh Hillman: era un cane da pastore veloce e senza paura. Somigliante a un Pastore Tedesco, l'ultimo esemplare di questa razza di cui si hanno notizie era del 1974. Chi lo comprò non sapeva quanto fosse rara questa razza e lo fece sterilizzare, decretando la sua fine
  7. Bull and Terrier: incrocio di vecchie varietà di terrier e Bulldog inglese, questo cacciatore di topi forte, resistente e utile non si è proprio estinta, ma si è evoluta poi nello Staffordshire Bull Terrier e affini
  8. Celtic Hound: si sa poco di questa razza, ma potrebbe essere stata l'antenata dell'Irish Wolfhound e del Galgo Espanol. Veniva usato per le corse e in guerra. Inoltre era apprezzato anche all'estero: alcune testimonianze ne parlano nell'Antica Roma
  9. North Country Beagle: questo Beagle dalla corsa sfrenata venne soppiantato dal Foxhound per via del suo naso eccezionale e della sua capacità di corsa ancora maggiore. E' dal 1833 che non si hanno notizie di esemplari di questa razza
  10. Smithfield: razza non ufficialmente riconosciuta dal Kennel Club, lo Smithfield guidava il bestiame lungo le strade per il mercato nella Londra vittoriana. Si sa poco di questa razza, ma pare avesse l'aspetto di un cane da pastore inglese con il coraggio di un terrier

Via | CountryLife

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail