Meglio adottare un cane maschio o un cane femmina?

E' una domanda che si pongono tutti i neo proprietari di cani: meglio adottare un cane maschio o un cane femmina?

Cane maschio e cane femmina

Fra i diversi fattori che gli aspiranti proprietari di cani prendono in considerazione c'è anche questo: meglio adottare un cane maschio o un cane femmina? Tutto nasce da una sorta di credenza popolare che vuole che i cani femmina siano generalmente più tranquilli e docili dei cani maschi. Il che non è vero: se è vero che il testosterone può rendere un cane più nervoso, irritabile e aggressivo, è anche vero che ci sono cani maschi buonissimi e docilissimi e cani femmina inavvicinabili da quanto mordono.

Cane maschio e cane femmina: cosa cambia nella gestione?

Di base non cambia molto nella gestione di un cane maschio o femmina. Nel periodo del calore, con le femmine bisognerà prestare maggiore attenzione per evitare accoppiamenti indesiderati, oltre al fatto che ci sarà da pulire un po' di più per via delle perdite ematiche (problema contenibile usando le apposite mutandine per cani).

Col maschio, invece, non si ha il problema delle perdite di sangue, ma si ha il problema che, tecnicamente, è in calore 365 giorni all'anno (anche se per il maschio è improprio parlare di calore): il maschio può accoppiarsi sempre, in qualsiasi momento, quindi è maggiormente sensibile al richiamo dei ferormoni delle femmine. Le femmine, invece, saranno sensibili al richiamo degli ormoni solamente durante la fase del calore.

I cani maschi tendono a rivaleggiare di più con gli altri maschi e, talvolta, con le femmine, ma molto dipende anche dalla razza del cane: ci sono razze più gregarie e altre più individualiste. Ciò non toglie che non ci siano anche femmine che rivaleggiano con altri cani, indipendentemente dal sesso e che tendono ad essere altrettanto territoriali dei maschi.

Cane maschio o cane femmina: quale scegliere?

Dipende, non c'è una risposta precisa. Più che sul sesso, mi baserei sull'indole del singolo cane e sull'ambiente in cui andremo ad inserire il cane. Nel primo caso, se si va a visitare una cucciolata, si tenderà a scegliere il cucciolo più tranquillo, indipendentemente dal sesso. E' inutile ostinarsi a pensare che le femmine debbano essere per forza più docili e tranquille, quando nella cucciolata il cane che ti salta in testa, non sta mai fermo e ringhia a tutti è proprio una femmina. In caso di cucciolate, valutate anche attentamente il carattere dei genitori e l'ambiente in cui i cuccioli sono vissuti: vi forniranno utili informazioni sul possibile carattere del cucciolo.

Nel secondo caso, se in casa ho un cane maschio, non è propriamente una buona idea scegliere di abbinargli un altro maschio: se entrambi saranno interi da adulti, la prima femmina in calore che passerà potrebbe scatenare rivalità notevoli. Oppure se ho cinque femmine non sterilizzate, non è una buona idea prendere un maschio, a meno di non sterilizzare lui o tutte le femmine: questo per evitare gravidanza indesiderate al primo calore.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail