Nuovo regolamento animali Milano: patentino per cani pericolosi e multe per chi non pulisce gli escrementi

E' arrivato il nuovo regolamento animali a Milano. Ce n'è per tutti, dal patentino per i cani pericolosi alle chele dei crostacei, dai circhi alle multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani.

Cane a Milano

Dopo l'obbligo di microchippatura dei gatti in Lombardia, adesso arriva il nuovo regolamento animali a Milano. Si parla un po' di tutto, dal patentino per i cani pericolosi alle chele dei crostacei, dai circhi alle multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani. C'è anche la proposta di creare un cimitero per animali con tariffe economiche per le famiglie povere. Inoltre il divieto di botti e petardi verrà esteso a tutto l'anno e non sarà in vigore solamente a Capodanno.

Nuovo regolamento animali Milano: patentino per cani pericolosi

Si parla da sempre di istituire un patentino per cani pericolosi. Nel caso di Milano, i proprietari di cani da difesa e potenzialmente aggressivi avranno l'obbligo di frequentare un corso di tre giorni organizzato da Comune, Ats e Ordine dei Veterinari. Alla fine di queste lezioni, verrà consegnato un patentino. Nel corso i proprietari impareranno a conoscere le caratteristiche etologiche dell'animale e avranno un'idea di cosa vuol dire benessere animale e corretta conduzione del cane.

Lo scopo di questo patentino è la gestione consapevole: Milano sa che il problema non sono i Rottweiler, i Bull Terrier, il Dogo Argentino, i Pitbull o i Pastori che girano in città, ma i proprietari che non conoscono carattere, problemi e potenzialità di aggressione della razza.

Chi non seguirà questo corso, verrà soggetto a una multa di 500 euro. Due perplessità:

  • la scelta delle razze: il patentino dovrebbe essere esteso a tutti i proprietari di cani, non solo a quelli di razze considerate pericolose. Ci sono orde di proprietari di meticci di media e grossa taglia mordaci e totalmente non educati che non ricadranno in questa norma e che la faranno quindi franca. Il patentino dovrebbe essere un obbligo per chiunque abbia cani, indipendentemente da taglia e razza
  • la multa: se non vengono fatti i controlli e multati i soliti furbetti, è inutile proporre norme del genere

Multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani

Verranno comminate multe dagli 80 al 460 euro a chi non raccoglie le feci del proprio cane. Verrà sanzionato anche chi consente al cane di sporcare vicino a negozi e portoni.

Padroni in bici e cane al guinzaglio: vietato

Saranno vietati i seguenti comportamenti:

  • andare in bici sulle ciclabili con il cane al guinzaglio
  • lasciare animali su terrazzi o balconi senza che possano rientrare
  • vietato il collare a strozzo, con punte interne o con meccanismi elettrici

Agevolazioni per chi decide di adottare un cane

Saranno istituite delle agevolazioni anche per chi decide di adottare un cane. Chi adotta un cane in canile, avrà diritto a sconti nelle cliniche veterinarie aderenti all'iniziativa (traduci: non sarà il veterinario a farvi lo sconto, ma il Comune rimborserà il veterinario delle spese sostenute. E questo varrà per chi aderisce all'iniziativa). Inoltre chi adotta e ha più di 65 anni, potrà avere l'inserimento gratuito del microchip e una visita annuale dal veterinario.

Multe per chi non usa museruola e guinzaglio

Attenzione: chi porta in passeggiata il cane libero, senza guinzaglio e chi non avrà la museruola dietro, sarà punito con una multa da 150 a 300 euro.

Microchip ai cani dei clochard

Anche i cani dei clochard e senza tetto che chiedono l'elemosina dovranno avere il microchip. Se la polizia troverà un cane senza, potrà prendere il cane e portarlo a mettere il microchop.

Sterilizzazione obbligatoria per i gatti

Altra novità di Milano sarà l'obbligo di sterilizzazione per i gatti che possono uscire all'esterno della casa.

Colonie feline tutelate

Quando un edificio viene demolito o viene sottoposto a lavori di bonifica/restauro, se è presente una colonia di gatti, sarà obbligatorio trovare una nuova collocazione a questi gatti.

Novità per chi vende serpenti

I negozi che vendono serpenti dovranno fare in modo che questi mangino di nascosto prede vive e non facciano più spettacoli del genere.

Chiusura dei negozi per animali

Nel caso un negozio dove vengono venduti animali chiuda, dovrà per forza dare in adozione gli animali non venduti

Novità anche per galline, crostacei e falchi pellegrini

Queste le novità:

  • chi vuole tenere animali da cortile non d'affezione (galline e conigli) potrà farlo solo in locali consoni
  • le galline dovranno essere registrate all'Ats
  • crostacei: vietato legare le chele, vietato esporli vivi sul ghiaccio dei negozi, vietato cuocerli buttandoli vivi nell'acqua calda
  • vietato dar da mangiare ai piccioni in piazza Duomo
  • reinserimento del falco pellegrino nelle aree verdi per ridurre il numero dei piccioni
  • in futuro divieto di vendita di tartarughe d'acqua dolce per evitare che la gente le liberi poi nei laghetti quando crescono

Vietati i circhi

A Milano non potranno più esibirsi circhi che maltrattino animali o che abbiano animali esotici in cattività.

Via | Repubblica

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail