Kong cani: cos'è e come usarlo

Gli educatori cinofili e i veterinari comportamentalisti parlano spesso del Kong. Ma che cos'è e come si usa?

Kong cane

Fra i giochi educativi che possiamo dare al nostro amico a quattro zampe, in pole position abbiamo il Kong cani. Viene utilizzato sia per dare al cane qualcosa da fare e non annoiarsi, sia come mezzo per rieducare il cane. Di base il Kong è un giocattolo in gomma dura che ricorda un po' la forma di una scamorza. All'interno il Kong è cavo e può essere riempito di crocchette, bocconcini di cibo o anche cibo sotto forma di crema o congelato. Il cane di solito passa il tempo cercando di morderlo e di muoverlo, facendo così uscire il cibo contenuto per poterlo mangiare.

Il consiglio è sempre quello di usare il Kong originale e non le sottomarche, in quanto un pochino più robusto.

Come usare il Kong?

Come dicevamo, il Kong è studiato per essere riempito di crocchette, bocconcini di cibo o paste. Si può lasciare il Kong a disposizione del cane quando usciamo, in modo che abbia qualcosa da fare durante la nostra assenza, ma in questo caso dobbiamo toglierlo di mezzo quando siamo a casa per evitare che il cane finisca per annoiarsi nell'usarlo.

Un'alternativa è quello di usare il Kong quando insegniamo al cane a fare giochi di ricerca: si tratta di giochi che fanno divertire il cane, gli fanno passare il tempo e gli tengono impegnata la mente, riducendo il rischio di sviluppare patologie comportamentali da noia o frustrazione.

Qualcuno, a volte, mette poi il Kong in una bacinella d'acqua e chiede al cane di ripescarlo. Una volta che il cane impara ad amare il Kong, può essere usato anche come rinforzo positivo: può essere dato come premio quando il cane compie un'azione che gli abbiamo insegnato.

Kong: con che cosa riempirlo?

Considerate che dovrete fare diverse prove prima di trovare il cibo giusto con cui riempire il Kong. Fondamentale è trovare qualcosa che al cane piaccia: se non gli piace ciò che mettete dentro, non si sforzerà più di tanto per farlo uscire. E poi bisogna trovare qualcosa che sia adatto a stare dentro al Kong.

Le crocchette vanno bene, ma se sono troppo piccole escono subito. Se mettete dei bocconcini di umido, assicuratevi che riescano ad uscire e che non rimangano appiccicati alle pareti, altrimenti anche qui il cane si stuferà presto di cercare di farli uscire.

Qualcuno a volte usa i prodotti cremosi (ne vendono anche di appositi in commercio), mentre d'estate potreste far congelare dei piccoli pezzettini di carne e poi inserirli nel Kong, in modo che rinfreschino anche il cane.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Screenshot da Amazon

  • shares
  • Mail