La cimice asiatica ora attacca anche gli allevamenti di animali

In Italia la cimice asiatica non si accontenta solo delle colture agricole: adesso attacca anche gli allevamenti di animali.

maiali

Secondo quanto rivelato da Coldiretti, la cimice asiatica ora attacca anche gli allevamenti di animali da reddito. Nel caso non aveste seguito tutta la vicenda, ve la riassumiamo: il settore agricolo italiano, soprattutto in alcune zone, è in crisi a causa dell'invasione della cimice asiatica o cimice marmorata (Halyomorpha halys). Questa cimice, di provenienza estera, si è diffusa in Italia grazie sia alla mancanza di predatori naturali, sia a causa del surriscaldamento globale legato all'inquinamento ambientale. Altro problema: la maggior parte degli insetticidi attivi contro questa cimice, sono vietati in Italia.

Per questo motivo, a fronte delle proteste degli agricoltori e dei danni già causati, verrà introdotta in Italia la vespa samurai, nemico naturale della cimice. Il problema, però, ora pare che si stia estendendo anche agli allevamenti: nella zona di Ravenna gli allevatori hanno allertato la Coldiretti in quanto hanno trovato le cimici che infestavano i giovani suinetti.

Cimice asiatica: allarme allevamenti

Gli allevatori della zona di Ravenna hanno segnalato la presenza di numerose cimici fra i suinetti che sono la categoria più piccola e debole del maiali, quelli che già di loro hanno un alto tasso di mortalità neonatale. La paura degli allevatori è duplice. Da una parte temono le ripercussioni economiche così come già successo nel settore agricolo (solo nella zona di Ravenna si contano danni per 35 milioni di euro). Dall'altra hanno paura anche per la sicurezza sanitaria di tutta la filiera sanitaria.

Inoltre sottolineano come l'invasione della cimice asiatica negli allevamenti rischi anche di vanificare tutti gli sforzi fatti fino a questo momento per proteggere il benessere degli animali. Il problema, a fronte delle promesse fatte anche dal Ministero dell'Agricoltura per arginare la situazione, a quando pare si sta allargando, coinvolgendo sempre più settori. Per adesso, infatti, sono stati segnalati casi di infestazioni da cimici nei maiali, ma bisognerà attendere per vedere se altri settori zootecnici verranno interessati da questo problema.

Via | Il Resto del Carlino

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail