Miasi nelle tartarughe: cause, sintomi e terapia in caso di infestazione da larve di mosca

Fate attenzione: soprattutto durante il risveglio delle tartarughe di terra, è possibile incappare nella miasi, l'infestazione da larve di mosca.

Tartaruga

Abbiamo già parlato di miasi nel cane, nel gatto e nel coniglio, tuttavia bisogna ricordarsi che, potenzialmente, qualsiasi animale potrebbe essere vittima dell'infestazione da larve di mosca. Ferite aperte, zona anale imbrattata di feci e urine, incapacità di toelettarsi correttamente possono causare una miasi. Le mosche carnarie, infatti, amano questo tipo di tessuti per deporre le loro larve: dapprima presenti sotto forma di una polverina bianca, nel giro di un paio di giorni al massimo diventano delle larve vere e proprie che scavano dei cunicoli nei tessuti molli delle tartarughe, mangiandole vive letteralmente. Ecco che allora oggi andremo a vedere cause, sintomi e terapia della miasi nelle tartarughe.

Miasi nelle tartarughe: cause e sintomi

La miasi la si vede nel periodo che va dalla primavera all'autunno, parte dell'anno i cui sono attive le mosche. Nel caso specifico delle tartarughe di terra, sono diversi i casi in cui una tartaruga viene affetta da miasi:

  • risveglio dal letargo: non è insolito vedere al risveglio dal letargo tartarughe indebolite dal medesimo e incapaci di difendersi dagli assalti delle mosche
  • morsi: morsi di altre tartarughe o di topi non solo possono infettarsi, ma possono anche attirare le mosche carnarie che nelle ferite aperte depongono le loro larve
  • tartarughe malate: una qualsiasi malattia che indebolisca le tartarughe, può complicarsi con una miasi

Ma dove si depositano solitamente le larve di mosca? Possiamo vederle, per esempio, in bocca: la tartaruga non mangia, non sapete spiegarvi il perché e quando il veterinario apre la bocca scoprire un brulicare di vermi. Potremmo vederle negli occhi, anche se più frequentemente le si vede in zona coda/genitali/zampe: qui è dove i topi le mordono o dove le altre tartarughe possono provocare lesioni.

Questo significa controllare la tartaruga in tutte le sue parti, anche sotto la coda. Come sintomi di miasi nella tartaruga avremo:

  • abbattimento
  • debolezza
  • anoressia
  • la tartaruga non si muove o si muove poco
  • presenza inizialmente di una polverina biancastra che in un paio di giorni si trasforma in vermi veri e propri
  • eventuale presenza di ferite aperte

Miasi nelle tartarughe: terapia e cosa fare

Se scoprire delle larve sulla vostra tartaruga, portatela subito dal veterinario. Nell'attesa, cominciate a togliere manualmente le larve. Fondamentalmente, infatti, bisognerà rimuovere tutte le larve, togliendole una a una. Se presente una ferita, poi, verrà medicata con appositi disinfettanti (le larve non sopportano il Betadine o la tintura di iodio, ma prima di applicarlo bisogna essere sicuri che la ferita non sia così profonda da comunicare con gli organi interni).

Sempre se la ferita non è penetrante o profonda, può essere lavata con l'acqua tiepida, altra cosa che le larve non sopportano. Dopo di che si procederà a togliere le larve e disinfettare la parte. Se presenti ferite o altre malattie, poi, il veterinario provvederà a trattare anche quelle.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail