USA: riconoscimento facciale per trovare cani e gatti smarriti

A Spokane negli Stati Uniti è stato proposto di utilizzare la tecnologia del riconoscimento facciale per trovare cani e gatti smarriti.

Cane e gatto

Negli Stati Uniti, più precisamente a Spokane, Washington, è stato proposto di sfruttare la tecnologia del riconoscimento facciale per cercare di trovare cani e gatti smarriti. SCRAPS ha annunciato una partnership con l'app Finding Rover: questa applicazione usa il riconoscimento facciale e un database online per individuare gli animali smarriti. Con l'app hanno collaborato anche SpokAnimal e Spokane Humane Society: tutti e tre i rifugi per animali hanno caricato sul sito le foto degli animali adottabili.

Come funziona il riconoscimento facciale per trovare gli animali persi?

Lindsey Soffes, direttore esecutivo di SCRAPS, ha spiegato che il rifugio sta usando il software per creare un database di ricerca per animali domestici, siano essi adottabili o smarriti. Se una persona vuole adottare un certo tipo di animale, una razza che ha sempre amato o anche un animale che assomigli a quello che aveva una volta, può caricare la foto di ciò che sta cercando nel database: in questo modo comparirà una selezione di tutti gli animali ospitati nel rifugio che assomigliano a quello cercato.

L'app è del tutto gratuita per gli utenti. Chi ha perso un animale deve solamente caricare una foto in cui sia ben visibile e aggiungere alcune informazioni come il sesso, la data di nascita, la razza, se è vaccinato o se ha il microchip. Inoltre possono essere pubblicati post con foto per cercare di ritrovare l'animale e cercare nelle foto degli animali presenti nei canili per individuare, eventualmente, il loro animale smarrito nel caso fosse stato portato al rifugio.

Soffes ha poi incoraggiato chiunque trovi un animale o chiunque lo perda, ad aggiungere le proprie informazioni al database: più persone lo usano, più lo strumento sarà efficace. Ha anche spiegato che i rifugi che hanno già adottato questo sistema, hanno evidenziato un aumento nel numero di adozioni o ritrovamento del proprio animale perso.

Via | Spokesman

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail