Malattia da corpi inclusi nei serpenti: cause, sintomi e terapia

Malattia da corpi inclusi nei serpenti: cause, sintomi e terapia

Oggi parliamo di una malattia particolare dei serpenti, la malattia da corpi inclusi: vediamo cause, sintomi, diagnosi e terapia.

Chi alleva serpenti, la conosce molto bene o ne ha comunque avuto sentore: stiamo parlando della malattia da corpi inclusi nei serpenti. Nota anche con il nome inglese di Inclusion Body Disease o IBD (acronimo da non confondere con l’omonimo in cani e gatti che indica una forma inflitrativa intestinale), è un problema che colpisce particolarmente rettili come i boa e i pitoni. Andiamo dunque a scoprire cause, sintomi, diagnosi e terapia della malattia da corpi inclusi nei serpenti.

Malattia da corpi inclusi nei serpenti: cause e sintomi

La malattia da corpi inclusi è una malattia provocata da un virus. E’ una patologia molto contagiosa e sembra colpire i boa e i pitoni di tutto il mondo. Si diffonde molto rapidamente tramite le secrezioni di animali malati, sia tramite contatto diretto con serpenti infetti, sia tramite aerosol che raggiunge un animale sano nella vicinanze di animali malati. Ci sono anche stati casi di contagio indiretto, tramite materiali o persone che hanno funto da vettori passivi delle particelle virali.

In molti serpenti affetti da IBD, poi, è stato ritrovato anche l’acaro Ophionyssus natricis, solo che non è stato trovato in tutti gli animali malati.

I sintomi della malattia da corpi inclusi sono relativi solitamente al sistema nervoso:

  • difficoltà di movimento o di raddrizzarsi quando il serpente si gira
  • incoordinazione motoria
  • disorientamento
  • incapacità di catturare e tenere le prede
  • Starzyng Syndrome (il serpente che guarda le stelle)
  • paralisi
  • difficoltà di muta

Oltre al sistema nervoso, l’IBD può colpire anche altri organi, provocando come sintomi:

  • infezioni respiratorie
  • dimagramento
  • rigurgito
  • stomatite infettiva
  • mouth rot

Solitamente i boa tendono ad essere più portatori asintomatici e lo sono per tutta la vita, mentre i pitoni tendono maggiormente a sviluppare la malattia rispetto ai boa. Inoltre nei pitoni la malattia procede più velocemente.

Malattia da corpi inclusi nei serpenti: diagnosi e terapia

Purtroppo non esiste nessuna terapia per la malattia da corpi inclusi nei serpenti. Inoltre la prognosi è sempre fatale: la malattia è progressiva e non c’è modo di impedirle di peggiorare fino a minare del tutto la qualità della vita del serpente.

Come prevenzione, bisognerebbe sempre evitare di manipolare boa e pitoni anche apparentemente sani senza essersi prima ben lavati le mani, specie quando bisogna toccare più individui di seguito. Bisogna fare particolare attenzione alle grandi collezioni di serpenti e rispettare la quarantena di almeno 3-6 mesi per i nuovi arrivi prima di mettere insieme gli animali.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog