• Petsblog
  • Conigli
  • Stasi gastrointestinale nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Stasi gastrointestinale nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Stasi gastrointestinale nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia della stasi gastrointestinale nel coniglio.

Stasi gastrointestinale nel coniglio – Uno dei problemi più comuni nei conigli da compagnia è la stasi gastrointestinale, quella che qualcuno conosce anche come meteorismo o blocco intestinale. Anche se tecnicamente in caso di stasi gastrointestinale si ha ileo paralitico senza ostruzione vera e propria. E’ importante riconoscere ai primi segni la stasi gastrointestinale nei conigli in quanto non è una patologia facile da curare e se non presa in tempo può portare a morte il coniglio.

Stasi gastrointestinale nel coniglio: cause e sintomi

Come di sicuro ricorderete, la motilità dell’intestino del coniglio è strettamente legata alla presenza di fibra lunga alimentare. Tutto ciò che provoca dolore o malessere al coniglio ecco che causa anoressia, il coniglio non introduce più fibra lunga e l’intestino si ferma provocando la stasi gastrointestinale.

Fra le cause più comuni di anoressia e quindi di stasi gastrointestinale nel coniglio riconosciamo:

  • malocclusione dentale
  • calcoli urinari
  • dolore post operatorio
  • traumi
  • patologie respiratorie

Ovviamente anche somministrare mangimi ricchi di cereali e poveri di fibra lunga conduce comunque alla stasi gastrointestinale. Altro fattore da considerare sono lo stress e la paura: liberano catecolamine e quindi riducono la motilità intestinale. Una volta che la stasi gastrointestinale si è instaurata, l’anoressia peggiora, più l’anoressia peggiora più si ha stasi e diventa un serpente che si morde la coda. Ci sono poi conigli in perfetta salute con diete ideali che ogni tanto vanno comunque incontro a stasi gastrointestinale.

Il cibo che rimane bloccato nella stasi si disidrata sempre di più, fermenta ed ecco che compare il meteorismo. Si sviluppano poi batteri nocivi con produzione di tossine, shock e infine morte, anche in tempi brevi.

I sintomi di conigli con stasi gastrointestinale sono:

  • anoressia
  • abbattimento
  • la produzione di feci diminuisce fino a bloccarsi
  • addome gonfio
  • dolore addominale

Stasi gastrointestinale nei conigli: diagnosi e terapia

La diagnosi di stasi gastrointestinale nel coniglio, oltre all’anamnesi e alla visita clinica, comprende anche l’esame radiografico che permette di visualizzare la dilatazione dell’ileo con il meteorismo. Inoltre serve anche per fare diagnosi differenziale nei confronti delle ostruzioni intestinali.

La terapia della stasi gastrointestinale del coniglio prevede la reidratazione del contenuto intestinale, l’introduzione di fibra (altrimenti l’intestino non riparte) e la terapia del dolore. Si somministrano liquidi tiepidi per via sottocutanea, la via endovenosa si riserva ai pazienti più gravi. Si procede poi all’alimentazione forzata con alimenti specifici ricchi di fibra, si fanno pasti piccoli e frequenti durante il giorno. Si usano poi farmaci antidolorifici a uso veterinario e farmaci procinetici e antimeteoritici. Il coniglio va tenuto tranquillo e al caldo (non troppo altrimenti rischia il colpo di calore). Una volta che il coniglio si sarà ripreso bisognerà poi correggere la dieta ed evitare errori alimentari.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | maryshattock

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog