Tartarughe marine salvate a Riccione: l’amore per gli animali ai tempi del lockdown

Anche durante il lockdown, l’amore per gli animali non si ferma. Due tartarughe marine sono state salvate e liberate, ed il video del ritorno in libertà è stato trasmesso su Facebook.

tartaruga marina

Nei giorni scorsi due tartarughe marine sono state liberate dopo essere state salvate dai membri della Fondazione Cetacea Onlus di Riccione.

Le due tartarughe (due esemplari adulti) sono un maschio e una femmina, e sono state trovate fra dicembre 2019 e gennaio 2020. Gli animali non erano in buone condizioni di salute, quindi sono stati necessari diversi mesi di cure presso il Centro di recupero delle tartarughe marine per Emilia-Romagna e Marche.

Fortunatamente, grazie all’impegno dei volontari, i due animali adesso stanno bene e possono tornare in libertà. ebbene, quando animali come le tartarughe marine vengono riportate nel loro habitat, generalmente assistono all’evento anche tante persone, ma a causa delle regole di distanziamento per ridurre il rischio di contagio da Covid-19, questa volta la spiaggia era deserta.

Ad assistere alla liberazione degli animali sono stati dunque i volontari e i veterinari del Centro di recupero delle tartarughe marine, che hanno documentato l’importante momento. Per rendere partecipi anche le altre persone, il centro ha infatti pubblicato il video in diretta su Facebook. Insomma, anche durante il lockdown l’amore per gli animali non si ferma, pur comunque rispettando le norme e i consigli del Governo e degli esperti per ridurre il rischio di ammalarsi.

Non possiamo che augurare il meglio alle due tartarughe e ai volontari che le hanno curate e riportate a casa.

via | Il Sole 24 ore
Foto di fotosonics da Pixabay

  • shares
  • Mail