Forasacchi nel cane: sintomi e rimedi

Oggi parliamo di forasacchi nel cane da un punto di vista particolare: vediamo le sedi in cui spesso li ritroviamo e come fare per toglierli.

forasacchi cane

Abbiamo già parlato in passato del pericolo dei forasacchi nel cane e, in misura minore, anche nei gatti. Oggi andremo ad affrontare la questione da un punto di vista leggermente diverso: quali sono le sedi principali in cui di solito si trovano e cosa farà il veterinario per toglierli. Inoltre vedremo anche che rimedi potrete usare a casa e quando potrete usarli e quando no. Là dove il medesimo problema lo si potrà avere anche nei gatti, lo diremo.

Forasacchi nell'orecchio del cane: come toglierli

Uno dei posti in cui finiscono di solito i forasacchi o spighette nei cani sono le orecchie. Il cane di punto in bianco comincerà a scuotere la testa, terrà la testa piegata dal lato interessato e si gratterà quell'orecchio. Possibile o meno la presenza di cerume, mentre il pus arriva se il cane viene lasciato per troppi giorni in queste condizioni.

Di fatto, a meno di non vedere la spighetta sporgere dall'orecchio, non potrete fare niente a casa. Considerate che la spighetta ci mette mezzo secondo ad entrare, appena il cane scuote, va in fondo all'orecchio e non la vedrete più.

L'unica è portare il cane dal veterinario: se la spighetta non è conficcata in profondità e il cane è vagamente collaborativo, tramite otoscopio e apposita pinza da corpo estraneo, il veterinario provvederà a toglierla. Se è molto in profondità o il cane non sta fermo, allora sarà necessaria una piccola sedazione.

Cosa non dovete fare: non dovete assolutamente mettere nessun tipo di gocce nelle orecchie del cane se sospettate la presenza di un forasacco, rischiate la perforazione del timpano.

Come togliere i forasacchi dagli occhi del cane

Talvolta i forasacchi entrano negli occhi sia dei cani che dei gatti. Se sporge dall'occhio, si può provare a tirare delicatamente: se è appena entrato e non si è conficcato in profondità, può essere che si sfili. Se fa resistenza, allora conviene andare dal veterinario: se il paziente non è collaborativo o il forasacco è ancorato in profondità, allora potrebbe essere necessaria una piccola sedazione.

Attenzione: a volte i forasacchi si nascondono sotto la congiuntiva e non si vedono spuntare dall'esterno. In questo caso il cane o il gatto manifesteranno una forte chemosi con lacrimazione, congiuntivite, cheratite e anche ulcere corneali che non passano con le terapie di base. In questo caso, per esplorare accuratamente tutta la zona, è necessaria la sedazione.

Togliere i forasacchi dalle zampe e cute del cane

Un altro punto in cui i forasacchi entrano è fra le dita delle zampe, negli spazi interdigitali e anche nella zona sotto la zampa compresa fra le dita e il cuscinetto principale. Inoltre possono entrare in qualsiasi punto della cute, simulando dei granulomi o dei piccoli ascessi.

Se notate una spighetta che sporge, potete provare a tirarla delicatamente, cercando di non spezzarla: assicuratevi che sia venuta fuori integra. Nel caso in cui non si vedesse sporgere nulla e fosse presente solo un ringonfiamento o nel caso in cui non siete sicuri di averla tolta tutta, portate il cane dal veterinario.

Non è sempre così semplice asportare le spighette conficcatesi nelle zampe o nella cute: con i movimenti, le spighette si spostano sempre più in profondità, creando dei tragitti fistolosi ramificati. Questo significa che la spiga potrebbe essere potenzialmente ovunque. Inoltre, più sta lì e più macererà, sbriciolandosi in frammenti piccolissimi, impossibili da togliere con la pinza da corpo estraneo. In questi casi bisogna procedere con un courettage chirugico: si aprirà tutta la fistola e si cercherà la spiga, ma se il tragitto fistoloso è ampio, vuol dire creare una ferita piuttosto ampia.

In alcuni casi il veterinario potrebbe richiedere l'uso delle radiografie con mezzo di contrasto o una RM per capire dove sia finita la spiga.

Cosa fare se i forasacchi sono nella bocca del cane?

Talvolta i forasacchi entrano nella bocca del cane, più raramente nel gatto. Magari il cane mangia l'erba e le spighette si conficcano ovunque in bocca. Quello che bisogna fare è toglierle (controllando bene anche sotto la lingua e nel fornice), solo che se ne ha tante, il cane non rimane a bocca aperta in maniera volontaria per tutto il tempo necessario, per cui è richiesta una sedazione.

Forasacchi nei polmoni dei cani: cosa fare?

E' il caso più grave: i forasacchi nei polmoni possono arrivare o perché ingeriti e perforanti l'esofago o dalla cute, per migrazione dei medesimi. Per la loro evidenziazione nell'albero bronchiale è richiesta per forza una broncoscopia. Se si localizzano nel polmone o migrano attraverso le pleure localizzandosi al di sotto della colonna vertebrale, invece, la situazione è ancora più drammatica: per localizzarli sarà necessaria una RM e la loro rimozione non sarà per niente agevole.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail