Lago di Garda, uova di cigno prese a sassate: tutti i pulcini sono morti

Uova di cigno prese a sassate sul Lago di Garda: i pulcini sono tutti morti.

uova di cigno

Nei giorni scorsi una persona senza coscienza e senza umanità ha preso a sassate delle uova di cigno, uccidendo tutti i pulcini, il cui corpo è stato trovato senza vita. A denunciare l’accaduto è stata l'ex presidente della Pro Loco di Brenzone Lorena Pinamonte, che su Facebook ha anche pubblicato le foto del nido ormai distrutto. I fatti sono accaduti sulla riva al lago di Garda, a Brenzone, dove a quanto sembra da alcuni giorni si aggirava un uomo che, avvicinandosi al nido di cigni, lo prendeva a sassate, senza una ragione, senza alcun briciolo di coscienza.

Oggi sarebbe stato il 42esimo giorno di cova. È accaduto che nei giorni scorsi, una persona non identificata, giorno dopo giorno, abbia preso a sassate la cigna e le uova, che di volta in volta sono state tutte rotte, arrivando alla macabra fine,

racconta la Pinamonte, aggiungendo che la colpa non è da imputare ai lavori eseguiti per sistemare la spiaggia, dal momento che l'ultimo uovo era già rotto prima dell'arrivo dei mezzi, né al Sindaco che lo scorso mese non ha fatto installare delle transenne, dal momento che a causa della quarantena era impossibile uscire da casa. La colpa non va neanche data alla presunta volpe che sarebbe stata vista nella zona, poiché svariate persone avevano effettivamente visto una individuo non identificato che si aggirava intorno al nido tenendo dei sassi in mano, e una persona lo avrebbe anche visto compiere l’ignobile gesto.

Purtroppo non ci sono foto o video che possano dare prove, e senza prove si può solo denunciare ignoti. Ma una cosa è certa, se mai arrivasse la nostra estinzione (e ci stiamo andando vicini) ce la saremo meritata tutta'.

via | Il Dolomiti
Foto da Facebook

  • shares
  • Mail