Stress preoperatorio e lontananza dal proprietario

Un recente studio ha dimostrato che più tempo il cane passa lontano dal suo proprietario prima di un intervento chirurgico e più si stressa, con tutte le conseguenze del caso.

Cane proprietario

Stare troppo lontano dal proprietario prima di un intervento chirurgico stressa il cane? Parrebbe di sì, almeno secondo quanto scritto in un recente studio dal titolo "The influence of the duration of the preoperative time spent in the veterinary clinic without the owner on the psychogenic and oxidative stress in dogs", Juodžentė D, et al. J Vet Med Sci. 2018 Jul 12;80(7):1129-113. E lo stress preoperatorio poi si riflette sul tempo di ripresa del cane dopo la chirurgia.

Il cane si stressa se lontano dal proprietario prima di un intervento?

Lo studio in questione ha valutato lo stress psicogeno e ossidativo sui cani separati dai proprietari per lunghi periodi prima di un intervento. Si è così visto che i cani separati per ore dal proprietario prima di un intervento chirurgico, mostrano un aumento sensibile della frequenza cardiaca e respiratoria.

Inoltre anche i livelli di cortisolo e di stress ossidativo erano più alti nei cani separati più a lungo, per ore, rispetto ai cani separati solo per una decina di minuti.

Cosa vuol dire?

Lo studio ha dimostrato che lasciare i cani per tempi prolungati in un ambiente nuovo e lontani dal proprietario prima di una chirurgia, aumentano lo stress ossidativo e i livelli di cortisolo, il che vuol dire avere una maggior predisposizione allo sviluppo di malattie sistemiche post chirurgia e un tempo di guarigione delle ferite più lungo.

Ciò vuol dire alcune cose. Lasciare per comodità il cane la sera prima dal veterinario per una chirurgia potrebbe essere controproducente per il cane, visto che aumenta lo stress. Questo significa che è meglio concordare col veterinario il ritiro del cane per la chirurgia non troppo tempo prima che la medesima venga eseguita.

Tuttavia non vuol assolutamente dire rimanere col cane fino a tre secondi prima che il cane venga operato, diciamo che avere personale non autorizzato che gironzola per la chirurgia non è la cosa migliore da fare, oltre ad aumentare la confusione, potrebbe far perdere tempo e concentrazione al veterinario in un momento in cui dovrebbe seguire attentamente il cane e non rispondere alle mille domande del proprietario (questo lo si fa o prima o dopo la chirurgia, non durante). Però anche qui si potrebbe concordare col veterinario di far rimanere il proprietario fin quando il cane fa la preanestesia, in modo che si tranquillizzi insieme ad una persona che conosce, per poi lasciarlo nelle mani del veterinario al momento dell'anestesia vera e propria.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Via | ncbi.nlm.nih.gov

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail