Pescara, topo comune nella vetrina della gelateria: arrivano i NAS

In una gelateria di Pescara un topolino comune camminava sulla parte esterna della vetrina: i NAS hanno fatto chiudere il locale.

topo gelato

E' successo a Pescara: dei passanti hanno filmato un topo comune che passeggiava sulla vetrina di una gelateria in pieno centro. Pare che tutti sia accaduto mentre la gelateria era chiusa. Il video, diventato velocemente virale, è arrivato così all'attenzione dei NAS che, insieme al Servizio igiene alimenti e nutrizione dell'Asl, è andato in loco a controllare cosa stesse succedendo.

Durante i controlli, i NAS e l'Asl hanno trovato tracce del roditore. Fortunatamente, però, non c'erano tracce di contaminazione nei gelati e alimenti in vendita o sulle materie prime usate come ingredienti. Per questi motivi la gelateria è stata chiusa fino a quando tutte le operazioni di derattizzazione non saranno terminate (il gestore si è subito attivato in tal senso).

Sarebbe facile in questi casi additare la gelateria come responsabile, ma sarebbe anche superficiale. Due sono i motivi per non cadere in questa tentazione:

  1. non c'era contaminazione degli alimenti e degli ingredienti
  2. nel centro non è stata l'unica segnalazione della presenza di topi in zona

Da qualche tempo, infatti, dalle vie del centro di Pescara partono segnalazioni di presenza di topi. Isabella Del Trecco, assessore all'Ambiente, ha rassicurato tutti: l'amministrazione comunale sta effettuando le verifiche del caso. Non ci sono infestazioni in atto in quanto da mesi si susseguono gli interventi mirati di derattizzazione nelle zone maggiormente a rischio.

Il che comprende anche le vie del centro: qui sono state inserite delle reti dentro ai tombini, quindi un roditore non dovrebbe riuscire a uscire. Più frequentemente si rilevano infestazioni dentro cantine, scantinati o campi. Però anche in questi casi, l'azienda Ambiente spa provvede a effettuare la derattizzazione a livello delle aree comunali esterne, mentre nelle proprietà private sono i cittadini che devono farla eseguire.

Via | TgRoseto

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail