Quarantena: cosa ne pensano i gatti di casa?

Cosa ne pensano i gatti di casa della quarantena? La risposta arriva da questo sondaggio!

Quarantena gatti

Fino ad ora ci siamo concentrati sulle emozioni che noi umani abbiamo provato durante il periodo di quarantena imposto per arginare la diffusione del coronavirus, ma cosa ne penseranno i gatti di casa in merito al periodo prolungato trascorso a stretto contatto con i loro padroncini umani?

Se anche voi vi siete posti più volte questa domanda, a darci finalmente una risposta è un sondaggio condotto da Feliway in sei Paesi del mondo (Italia compresa), che rivela che durante il periodo della quarantena sono cambiate diverse cose nel rapporto gatti-umani.

Nello specifico, durante il lockdown l’89% dei proprietari di gatti in Italia ha trascorso più tempo a contatto con il proprio amico felino. Si tratta di un dato prevedibile, ma ciò che non avremmo potuto prevedere è che molti gatti hanno modificato in qualche modo il loro comportamento. A rivelarlo è stato il 33% dei proprietari, spiegando che i loro mici hanno manifestato una maggiore ricerca di coccole (52%), hanno mostrato più affetto (41%), ma si sono anche esibiti in più pianti e miagolii (28%).

Perchè il gatto si comporta in modo diverso?


Ma a cosa saranno dovuti questi cambiamenti? Secondo il 75% degli intervistati, alla base di questo fenomeno vi sarebbe una diversa routine familiare, mentre per il 51% sono state proprio le nuove abitudini nella relazione con il gatto a fare la differenza. Infine, un realista 35% degli intervistati ritiene che lo stress di trovarsi sempre a contatto con i loro amici umani abbia portato i gatti a cambiare un tantino il loro atteggiamento.

Insomma, tutti quanti abbiamo bisogno di una pausa, una volta ogni tanto, ed anche i gatti hanno bisogno dei loro spazi e della propria autonomia. Non dimentichiamolo!

A conti fatti, dal sondaggio emerge comunque che in buona parte dei casi (in quasi il 50% dei proprietari, con il 47% in Italia e il 43% in totale), la relazione gatto-umano sia migliorata. Che dire? Si tratta di uno degli effetti positivi della quarantena!

Foto di Filip Kruchlik da Pixabay
via | Ansa

  • shares
  • Mail