Vitamina B2 o riboflavina: dove si trova, a cosa serve e sintomi da carenza

Conoscente la vitamina B2 o riboflavina? Ecco quali alimenti sono ricchi, a cosa serve e quali sono i sintomi da carenza nel cane e gatto.

vitamine B2

Dopo aver fatto la conoscenza della vitamina B1 o tiamina, oggi andremo a comprendere meglio la vitamina B2 o riboflavina. E' una vitamina idrosolubile che fa parte delle vitamine del gruppo B. Venne scoperta nel 1927 da Paul Gyorgy. Qui andremo a capire che cos'è la vitamina B2, a cosa serve, quali alimenti sono ricchi di riboflavina e che sintomi provoca la sua carenza in cani e gatti.

Vitamina B2 o riboflavina: che cos'è?

Come dicevamo, la vitamina B2 o riboflavina è una vitamina idrosolubile, facente parte delle vitamine del gruppo B. Si trova negli alimenti in forma fosforilata: nell'intestino viene defosforilata e assorbita. Nel sangue è trasportata da proteine come l'albumina. Da qui arriva nel fegato e altri tessuti.

Vitamina B2 o riboflavina: a cosa serve?

La vitamina B2 o riboflavina interviene in numerose reazioni metaboliche (glucidi, proteine e lipidi), le quali spesso coinvolgono anche altre vitamine. La carenza di vitamina B2 è coinvolta nella pellagra e nell'anemia da carenza di ferro. Interviene nella produzione di emoglobina ed è fondamentale per il tessuto nervoso e per il controllo del colesterolo. Inoltre interviene anche nella trasformazione dell'ipoxantina in xantina e poi in acido urico.

Vitamina B2 o riboflavina: in quali alimenti la troviamo?

La vitamina B2 è piuttosto diffusa in natura. La trovate in alimenti come:

  • latte (la quantità presente varia a seconda dell'alimentazione dei bovini)
  • formaggi
  • latticini
  • frattaglie
  • lievito
  • fegato
  • cuore
  • rene
  • albume dell'uovo
  • verdure (ce n'è di più nelle parti in crescita delle piante e diminuisce quando la pianta non cresce più. Inoltre nei vegetali è legata a diverse proteine che ne riducono la biodisponibilità)

Vitamina B2 o riboflavina: sintomi da carenza in cani e gatti

La carenza di vitamina B2 o riboflavina nel cane e gatto provoca come sintomi:

  • anoressia
  • stanchezza
  • nervosismo
  • irritabilità
  • aritmie
  • intolleranza all'esercizio fisico

Un suo accumulo non genera solitamente sintomi, in quanto l'assorbimento avviene a saturazione (un eccesso è improbabile). In umana sono descritti anche problemi digestivi, ritardo della crescita, anemia, dermatite seborroica, labbra secche e con ragadi, stomatite, glossite, blefarite, fotofobia, lacrimazione e bruciore degli occhi.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.
Foto | iStock

  • shares
  • Mail