Si può dare il riso ai cani e gatti?

Un classico: cane o gatto con diarrea, gli diamo il riso. E spesso la diarrea peggiora.

gatto cane

C'è la deprecabile tendenza a umanizzare troppo i cani e gatti, anche a livello di salute. Il che porta a compiere degli errori controproducenti per i nostri animali. Questo è un classico: cane o gatto con diarrea, cosa faccio? Gli do del riso, così blocco la diarrea. No, così probabilmente peggioro la diarrea. Il problema qui è che in umana, quando si ha della diarrea, ecco che ti viene propinato un triste riso in bianco per cercare di fermare la diarrea. E magari in umana anche funziona, ma ricordiamoci che stiamo parlando di cani e gatti, non di umani. Con intestini e capacità digestive differenti. E con necessità differenti.

Perché non conviene dare riso a cani e gatti con diarrea

Prima considerazione: il cane è un animale onnivoro con predilezione per la carne, il gatto è un carnivoro stretto. Secondo voi quale sarà l'alimento più digeribile? Esatto, la carne. Non certo il riso, soprattutto per i gatti. Potreste obiettare che in diversi mangimi commerciali per cani e gatti, è presente il riso come fonte di carboidrati. Certo, peccato che si tratta di riso trattato in modo da risultare più digeribile e che, soprattutto, quella crocchetta non è composta al 100% di riso. Quando invece date solo del riso bollito al cane o al gatto, gli state dando un pasto composto in toto da riso.

Seconda considerazione: il cambio brusco di alimentazione. Se è vero che a volte in caso di diarrea cronica il veterinario opta per un cambio di alimentazione anche apparentemente brusco, lo fa utilizzando diete apposite, iperdigeribili e studiate per l'apparato digerente. Quando invece fate un bel piattone di riso a un cane o gatto con diarrea, stravolgete del tutto la dieta di punto in bianco, su un intestino che già aveva problemi di suo.

Indovinate cosa succede? Esatto: la diarrea non solo non passa, ma a volte peggiora. Mi direte voi: ma no, quando il mio cane ha la diarrea, gli do il riso e gli passa. Beh, probabilmente sarebbe passata comunque da sola, anche senza dargli niente. Capita anche nei cani e gatti di avere delle diarree autolimitanti che tendono a passare da sole.

Il riso va dato stracotto a cani e gatti?

Anche quando il riso viene inserito nella dieta di un cane o gatto (da un nutrizionista, non alla cieca, anche se per via dell'indice glicemico si preferiscono altre forme di carboidrati), come va cotto? Fino a qualche tempo fa si diceva di darlo stracotto. Adesso la tendenza è un'altra.

Il riso andrebbe dato cotto il giusto: né troppo al dente (difficilmente digeribile per i nostri animali perché le molecole di amido non si sono ancora aperte), né stracotto. Questo perché quando cuociamo troppo un cibo a base di amido, le molecole che con la cottura si erano rese più disponibili per la digestione, tendono a riassemblarsi, rendendo l'amido ancora più difficile da digerire.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail